Get In Touch
Milano - Pescara
email:
Phone: +39
Work Inquiries
candidature@impoorve.it
Phone: +39
© 2021, Improove
P.iva 02507250690 REA CH-184123

5 Digital Trend da tenere d’occhio in Cina nel 2021

Il 2020 è stato un anno a dir poco tumultuoso, ma come recita l’adagio, in crisi ci sono opportunità. Questa idea è letteralmente incorporata nella parola cinese per “crisi” o meglio ideogramma (危机): il suo secondo carattere significa appunto opportunità.

La popolazione cinese sembrava aver incarnato quello spirito. In un anno impegnativo, imprenditori e autorità di regolamentazione hanno lavorato insieme per stabilizzare la rotta e hanno trovato modi per ripristinare un po’ di normalità attraverso la resilienza, le innovazioni digitali e le politiche tempestive. All’inizio del 2021, la Cina sembra ben posizionata per portare avanti la rapida trasformazione digitale che ha subito negli ultimi due decenni, sulla scia delle forze innovative nate in un anno difficile.

Ecco cosa aspettarsi in ambito Digital in Cina nel 2021.

Il governo emanerà nuovi regolamenti sui giganti della tecnologia

Una fonte di orgoglio nazionale in Cina sono stati i giganti digitali emersi negli ultimi due decenni, a causa dell’incredibile crescita dell’economia digitale del paese. Ma gli enti regolatori sono pronti a voltare pagina dalla quantità alla qualità della crescita.

Le aziende digitali hanno sempre dovuto aderire alle politiche del governo, in particolare quelle relative all’autocensura e, più recentemente, quelle riguardanti la dipendenza da Internet dei giovani, i diritti dei consumatori e la raccolta dei dati dei consumatori.

Digital Trend Cina 2021

Entro la fine del 2020, tuttavia, le cose sembravano un po ‘diverse. Gli enti regolatori hanno apportato un emendamento per dare alla legge antitrust più potere contro le grandi aziende tecnologiche. Anche i comportamenti anticoncorrenziali, come il blocco dei collegamenti ai siti della concorrenza e l’obbligo per i marchi di vendere esclusivamente su una piattaforma, stanno ricevendo un nuovo esame.

A novembre, le autorità di regolamentazione hanno sospeso all’ultimo minuto l’IPO del gigante della tecnologia finanziaria Ant Group (che sarebbe stata la più grande del mondo), citando preoccupazioni per il suo impatto sulla stabilità del sistema finanziario del paese.

Nel 2021, saranno emessi regolamenti più severi e sanzioni più rigide contro le grandi aziende tecnologiche, in particolare per quanto riguarda l’antitrust e la tecnologia finanziaria. Non si parla di smantellare la grande tecnologia in Cina, come negli Stati Uniti. Piuttosto, si cerca il modo per garantire la salute a lungo termine e l’innovazione dell’ecosistema digitale cinese, iniettando una maggiore apertura nei suoi “giardini recintati”.

Il passaggio al consumo digitale accelererà nel 2021

La pandemia di coronavirus ha alimentato gli acquisti online in Cina, ha contribuito a creare molti acquirenti di e-commerce per la prima volta e ha promosso nuovi comportamenti di acquisto. Il live streaming di Shoppable, la spesa online e gli acquisti di gruppi locali sono ben posizionati per ottenere ulteriore trazione, anche se le restrizioni di viaggio sono diminuite.

Prevediamo che le vendite di e-commerce al dettaglio in Cina cresceranno del 21,0% nel 2021, contro la crescita del 4,0% delle vendite al dettaglio totali. In proporzione alla vendita al dettaglio totale, l’e-commerce al dettaglio aumenterà di oltre 7 punti percentuali anno su anno al 52,1%.

Con una più ampia diffusione dei vaccini COVID-19 – e forse la fine della pandemia – vista in Cina, industrie come i viaggi e ospitalità, e persino i servizi finanziari e i beni di lusso, useranno sempre più il live streaming per creare domanda.

5G avanti tutta!

Il lancio del 5G in Cina è stato un successo clamoroso, nonostante i venti contrari pandemici e geopolitici, che hanno visto gli Stati Uniti vietare ai principali fornitori di apparecchiature di telecomunicazione Huawei e ZTE di accedere a chip per computer realizzati con tecnologia statunitense per i loro prodotti 5G.

A metà novembre, circa un anno dopo il lancio, la Cina aveva costruito più di 700.000 stazioni base 5G, raggiungendo il suo obiettivo per il 2020 prima del previsto, e vantava 180 milioni di connessioni 5G, secondo i dati ufficiali. Pechino e Shenzhen hanno rivendicato la copertura 5G completa dall’estate 2020.

La Cina conta su questa tecnologia di rete di nuova generazione per trasformare le industrie attraverso video digitali, realtà virtuale (VR), veicoli autonomi, telecomunicazioni e Internet of Things (IoT). La Cina che si prepara a ospitare le Olimpiadi invernali nel febbraio 2022 e prevede un forte rimbalzo del PIL quest’anno, e il paese punta a raddoppiare il suo sviluppo del 5G.

DCEP aumenterà la penetrazione dei pagamenti digitali

Una valuta digitale nazionale emessa dalla banca centrale cinese, il pagamento elettronico in valuta digitale nazionale DCEP (Digital Currency Electronic Payment, DC/EP), offrirà un accesso più ampio al pagamento mobile di prossimità a una percentuale maggiore della popolazione del paese. La Cina ha già testato DCEP su scala limitata, con rivenditori designati sia in ambienti di vendita al dettaglio online che offline, nonché in trasferimenti peer-to-peer (P2P).

Il mercato dei pagamenti mobile è dominato dagli operatori storici Alipay e WeChat Pay e il governo ritiene necessario introdurre un’alternativa pubblica. Mentre il DCEP troverà modi per collaborare con Alipay e WeChat Pay a breve termine, questi servizi si troveranno sempre più in conflitto nei prossimi anni.

Esperienze più grandi e più audaci con il DCEP, saranno intraprese in vista delle Olimpiadi invernali, quando il paese sta pianificando un lancio a tutti gli effetti a Pechino.

Gli spazi virtuali ed eventi virtuali aumenteranno tra i professionisti del marketing

Mentre la pandemia blocca molti eventi di persona, i consumatori vivono la loro vita online in modi senza precedenti e gli operatori di marketing in Cina sono alla ricerca di nuovi mezzi per interagire con loro in un ambiente virtuale. A novembre, Tencent Music Entertainment (TME) ha annunciato di aver stretto una partnership con Wave, una startup che ospita concerti di realtà virtuale con celebrità della vita reale, per lavorare con la sua divisione di live streaming.

Le aziende stanno anche creando personaggi generati dal computer noti come idoli virtuali, che stanno trovando la loro strada nelle collaborazioni con i marchi e negli eventi di live streaming. Con l’emergere di tecnologie di nuova generazione come il 5G e i miglioramenti negli ologrammi e nella realtà virtuale, gli operatori di marketing in Cina aumenteranno gli investimenti in questo spazio inutilizzato.

Varie fonti

lead generation guida inbound marketing b2b b2c per aziende

Statistiche Digital Marketing B2b

 

Author avatar
Vincenzo di Improove
https://improove.it/
Founder di Improove. Esperto in strategie di marketing digitale. Consulente Marketing Digitale | e-Commerce Manager | Digital Innovation

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend