Inbound Marketing crescita aziendale attraendo più clienti per PMI


Inbound Marketing: Attract | Convert | Close | Delight

 

Con l’Inbound Marketing puoi trasformare il tuo sito web in un potente magnete in grado di attrarre più visitatori, più lead per così avere più conversioni e clienti.

L’unica strategia, l’inbound marketing, in grado di garantirti lead sempre e costantemente.

Ma andiamo con ordine.

Indice degli argomenti:

  1. Che cos’è l’Inbound Marketing – Definizione
  2. Le 4 fasi dell’Inbound Marketing
  3. Il processo di Inbound Marketing fase per fase

  4. La Buyer Personas
  5. Il Buyers Journey dell’Inbound Marketing
  6. Produrre SMART Content
  7. Strumenti di Content marketing per l’Inbound
  8. Marketing Automation per Inbound Marketing
  9. Inbound Marketing Esempi
  10. Faq

 

Il marketing dell’attrazione detto anche Inbound Marketing è crescita esponenziale per il tuo Brand!

In fondo non è questo che stai cercando?

 

Che cos’è l’Inbound Marketing?

 

L’inbound marketing è il nuovo, rivoluzionario, efficace metodo di vendita online che permette di parlare direttamente al tuo utente finale e portarlo dritto al bottom of the funnel: l’acquisto, chiaramente.

Una metodologia che trasformerà in clienti i potenziali utenti o lead che transiteranno sul tuo sito web.

improove inbound marketing agency

Come? Semplicemente basandosi su dati e ricerche di mercato attendibili che miscelate ai profili reali dei tuoi clienti o potenziali tali individua e delinea nel dettaglio il tuo consumer.

Questa è la chiave: devi conoscere in profondità l’acquirente del tuo prodotto e rispondere alle sue reali esigenze, che sono proprio il motivo per cui è venuto a cercarti.

Le PMI che hanno adottato tecnologie digitali mostrano una crescita più rapida rispetto a quelle che non l’hanno ancora fatto.

Negli ultimi anni le aziende che hanno investito in in tecnologie innovative di web marketing, come l’inbound marketing, lead generation e marketing automation hanno incrementato il loro fatturato del 10%.

 

Le 4 Fasi dell’Inbound Marketing

 

Lead = più clienti con il marketing dei contenuti

Il protagonista di questa storia non sei tu, ma il tuo consumer! Dimentica tutte le vendite seller centric e ricomincia da capo.

 

Inbound Marketing metodologia per Aziende e PMI
Le 4 fasi dell’Inbound Marketing metodologia per Aziende e PMI

Qui non si tratta di te, ma dei bisogni del tuo cliente.

E allora tutto ciò che devi davvero saper fare è costruire il giusto buyer’s journey per il suo viaggio nella nostra realtà e l’unico modo per farlo è conoscerlo e creare contenuti creato su misura per lui.

Per capire di cosa stiamo parlando, ecco come si presentano le 4 fasi della strategia di inbound marketing che trasformano il tuo visitatore anonimo in promotore del tuo prodotto!

Guida Inbound Marketing per PMI B2B B2C

 

Il processo di Inbound Marketing fase per fase

 

01. ATTRARRE – ATRACT

“Far convergere su di sé, calamitare. a. l’interesse degli spettatori”

Una volta delineato il tuo buyer, devi portarlo a conoscere il tuo prodotto o servizio. Per questo devi creare contenuti utili che possano nutrire i bisogni che hanno mosso la sua ricerca e che lo conducano dritto fra le tue braccia.

Dovrai utilizzare web content come blog, social media, video per attrarre potenziali clienti sul sito web.

 

02. CONVERTIRE – CONVERT

“Persuadere, convincere, indurre, volgere, indirizzare”

I tuoi visitatori sono interessati al tuo servizio perché stai rispondendo alle loro esigenze. Continua a produrre contenuto che questa volta faccia compiere loro delle azioni che ti forniscano ulteriori dettagli per capire chi sono.

Ricorda, più conosci il tuo utente, più puoi parlare a lui in profondità attraverso contenuti idonei. Usa call to action, landing page, form.

 

03. CHIUDERE – CLOSE

“Concludere una trattativa, con la combinazione vincente”

È il terzo step dell‘inbound marketing, il momento in cui condurre il tuo cliente giù per il funnel e il contenuto continua ad essere il tuo migliore amico. Scrivi e-mail, proponi assistenza, stagli vicino. Ormai è fatta, siete amici.

 

04. COCCOLARE – DELIGHT

“(transitivo) Trattare con grande, tenerezza o riguardo”

E quando pensi che sia finita, sappi che tutto è appena cominciato. Questo è solo l’inizio di una grande amicizia, un punto di partenza per un rapporto di fidelizzazione. Monitora la sua soddisfazione, intervistalo, osserva la sua reazione sui social, dai loro contenuti utili.

 

Considera di cambiare il tuo mantra da ‘vendere sempre’ a ‘essere sempre d’aiuto

“Jonathan Lister”

 

La Buyer Personas

 

Sai chi sono le persone che acquistano i tuoi prodotti o servizi? Ed esattamente quanto ne sai loro e quali caratteritiche conosci?

I le Buyer Personas (o clienti ideali) sono rappresentazioni semi-fittizie e generalizzate dei tuoi clienti ideali.>

La personas ci aiuta nel marketing e nella vendite di prodotti e servizi.

la buyer persona per aziende e pmi inbound marketing

Avere una conoscenza approfondita della Buyer è fondamentale per a creazione di contenuti, lo sviluppo dei prodotti, il follow-up delle vendite e qualsiasi cosa sia relativa all’acquisizione e alla fidelizzazione dei clienti.

Ok, adesso sarebbe il caso di approfondire l’argomento qui: 👉 Le Buyer personas per PMI e aziende sia B2B che B2C

 

Il Buyer’s Journey dell’Inbound Marketing

 

Perché è importante seguire questi step? Produrre una giusta strategia di content marketing (creazione contenuti) vuol dire accompagnare il tuo visitatore attraverso il suo buyer’s journey, un vero e proprio viaggio interattivo nel tuo brand in cui distinguere 3 momenti fondamentali:

  1. Awareness – Consapevolezza
  2. ✅ Consideration
  3. ✅ Decision

Gli Stage nel Dettaglio:

💣 Awareness: è il momento in cui l’utente prende consapevolezza dell’esistenza del tuo brand. Fatti conoscere al meglio!

💣 Consideration: l’utente sta valutando se il tuo brand offre la giusta risposta alle proprie esigenze. Proponigli contenuto idoneo!

💣 Decision Stage: l’hai condotto nel top of the funnel e l’utente è pronto per l’acquisto. Sfodera le tue ultime carte vincenti!

Non puoi porre limiti alla tua creatività affinché questo viaggio sia davvero d’impatto e catturi il lettore. C’è solo una cosa che devi fare: “creare contenuti di qualità. ♥”

Flusso di Content Marketing - Strumenti e canali per generare conversioni.
Flusso di Content Marketing – Strumenti e canali per generare conversioni all’interno di una strategia di Inbound Marketing

 

 

 

 

Produrre Smart Content è l’unica via per ottenere SMART Goals!”

 

Gli smart goal devono essere obiettivi intelligenti idonei alla strada per il tuo successo con la parte migliore di te dentro! In che senso? Smart significa organizzarsi e riuscire grazie ad un metodo.

 

Cosa significa SMART?

 

  1. Specific: A Chi stai parlando? Visitatori? Leads? Sii Specifico!
  2. Measurable: Affidati ai Numeri!
  3. Attainable: Comprendi a fondo i tuoi dati e organizzati di conseguenza
  4. Relevant: Abbi una visione di insieme
  5. Timely: Le scadenze sono le tue migliori amiche. Poniti degli obiettivi a breve termine, non limiti

 

 

 

Strumenti di Content Marketing per l’Inbound

 

Per strumenti o contenuti di marketing intendiamo come e dove veicolare i nostri messaggi per attrarre il potenziale visitatore, in modo da risolvere il suo problema.

Partiamo con ordine:

  1. ✅ SEO (search engine optimization)
  2. ✅ Blog
  3. ✅ Social media
  4. ✅ News-letter
  5. ✅ Video
  6. ✅ Infographic
  7. ✅ Webinar
  8. ✅ Ebook
  9. ✅ Whitepaper
  10. ✅ Podcast
  11. Case Study

 

SEO – Ottimizzazione per i motori di ricerca

 

Ormai è immancabile, anche perché se vogliamo farli trovare questi contenuti devono essere ottimizzati per Google e Company.

È l’elemento fondamentale se vogliamo crescere e prosperare con tale metodologia.

Sull’argomento abbiamo scritto abbastanza e trovi contenuti interessanti sul blog. Vedi anche l’e-book.

Consigli per Potenziare la SEO

Ricorda, questa sarà una delle parti che richiedere un impegno quasi giornaliero.

Argomento Suggerito: 👉 Chi è, cosa fa e come ottimizza la strategia il Consulente SEO

 

Il Blog

 

Il blog aziendale è uno degli esempi più ovvi di inbound marketing. Oggi rappresenta la principale fonte di traffico organico. Dimentica le pagine istituzionale.

Big G e i tuoi utenti hanno fame di contenuti freschi e aggiornati.

>Molte aziende dovranno creare contenuti pertineti allo scopo dell’azienda e in target con la buyer personas, creandoli appositamente per essi.

Informali e istruiscili. L’obiettivo è aiutarli a fare la scelta giusta.

La cosa migliore è scrivere articoli che sono incredibilmente efficaci. Come si scrive un contenuto efficace? Solo il tempo lo dirà e dovrai aggiustare di continuo il tiro! Indipendentemente dal settore in cui ti trovi.

Attraverso i tuoi contenuti i tuoi potenziali clienti impareranno a fidarsi e a conoscere meglio il tuo prodotto / servizio.

È molto più probabile che i tuoi clienti si fidino e ti favoriscano se mostri che tieni a loro, non solo ai loro soldi.

Il miglior content marketing si concentra sul valore aggiunto per il cliente.

 

Infografiche

 

Anche se ti abbiamo appena scritto quanto sia grandioso avere un blog ben fornito e redatto, agli utenti piace usufruire di diversi contenuti.

Un altro ottimo esempio di inbound marketing è un’infografica altamente creativa.

Infografica Inbound Marketing
Infografica Inbound Marketing

Un infografica può davvero migliorare il tuo articolo e aiutare il lettore a comprendere l’argomento a un livello più profondo.

Le infografiche funzionano come un’estensione dell’articolo e aiutano a rafforzare il punto principale.

 

Email – News-letter

 

Le newsletter ed e-mail personalizzate ed in sequenza, hanno un alto potenziale per generare la crescita della propria base clienti e, a loro volta, le entrate.

Spazio alla creativa. Nell’immagine sottostante, in basso a sinistra c’è un pulsante gif! Attivalo se vuoi.

L’implementazione di una newsletter aziendale aggiorna la tua community sui contenuti che stai creando, sui prodotti che stai lanciando e sulle notizie generali dell’azienda.

 

Contenuti Video

 

Non è un segreto che i contenuti video siano in voga in questo momento (e stanno solo diventando più che popolari).

Se ti dessimo la possibilità di leggere un articolo di 3000 parole o di guardare un video di dieci minuti su un argomento di cui non ho familiarità, probabilmente sceglierei il contenuto del video.

Il video è efficace, è coinvolgente ed è estremamente prezioso.

Lo vedi ovunque tu vada, sia su Facebook, Instagram, LinkedIn o Twitter. Alla persone piace guardare altri spiegare loro le cose ed è proprio per questo che lo sviluppo di una serie di video è un ottimo esempio di inbound marketing.

 

E-book – White Paper – Webinar

 

Con e-book, whitepaper, webinar, case study, rappresentano ciò per la quale i tuoi utenti genereranno una call to action all’interno della tua strategia.

Solitamente gli utenti vi possono accedere solo lasciando i propri dati, come email, nome o altra informazione che vogliamo estrarre.

E lead sia! Sono contenuti che approfondiscono l’argomento che cercavano, sono quei contenuti che innescano il processo di Marketing Automation e una sequanza di email per portare l’utente all’acquisto.

 

Social Media Marketing

 

In base al settore di appartenenza i social media sono utili a divulgare tutti i contenuti sviluppati finora.

Inutile dirvi che deve essere redatto un calendario editoriale di pari passo con quello del blog.

 

Marketing Automation per Inbound Marketing

 

Mentre l’inbound marketing si riferisce a una strategia di marketing nel suo insieme, l’automazione del marketing si riferisce a piattaforme software progettate per far confluire tutti dati che passano per il sito web.

I software di Automation sostituiscono i processi manuali ripetitivi con soluzioni automatizzate, come l’invio di e-mail, la pianificazione di post sui social media, l’impostazione dei tempi di pubblicazione del blog, la creazione flussi di lavoro e altro ancora.

Coniuga il reparto marketing con quello delle vendite attraverso workflow e pipeline per seguirne tutti gli sviluppi.

 

Inbound Marketing Esempi

 

Esempi di Inbound Marketing includono content marketing, blog, SEO e opt-in e-mail marketing.

Inoltre, la pubblicità di ricerca a pagamento è considerata una forma di inbound, poiché i tuoi annunci vengono visualizzati solo quando le persone cercano prodotti o servizi che offri.

La bellezza dell’inbound marketing è che funziona. È stato dimostrato che si riesce ad avere una lead generation più di qualità.

Si riesce ad attirare più clienti e il tempo impiegato per svolgere l’inbound, permette alle aziende comunque di produrre contenuti utili e di valore.

Esistono numerosi esempi di marketing in entrata, tutti con scopi e risultati diversi.

 

#1 Improove

 

Del resto se sei giunto fin qui vuol dire che funziona! Giusto. Il nostro sito web è ricco di articoli ed e-book che aiutano a risolvere numerosi problemi circa le strategia da attuare online per le aziende.

✅ Tornano disponibili per il download gli #ebook per aziende, per comprendere meglio #Inbound Marketing, #SEO e come fare un test per verificare la propria presenza online…
#b2b #digitalmarketing

Pubblicato da Improove su Giovedì 7 novembre 2019

 

#2 Ikea Place App

 

Nel settembre del 2017, IKEA ha sviluppato e rilasciato un’app che consente ai propri clienti di vedere come appariranno alcuni mobili nelle loro case senza dover acquistare nulla.

Era essenzialmente un concetto realtà aumentata – “prova prima di acquistare”.

Ma cosa centra l’Inbound Marketing qui? Semplice, innanzitutto, per scaricare l’app richiede un accesso con i propri dati! Boom e il primo step di lead generation è fatta!

L’app si adatta perfettamente alla missione principale di IKEA e incoraggia il cliente ad acquistare i propri prodotti, provando, un po per giocare.

Poiché è un modo divertente e interessante per vedere un mobile in casa, il cliente gode dell’esperienza e apprezza IKEA pensando a nuovi modi per aiutarli nella decorazione d’interni. Vittoria.

 

#3 Airbnb Guidebooks

 

La parola guida ti dice qualcosa? Airbnb è nota per aiutare le persone a trovare i posti migliori e più interessanti in cui soggiornare in tutto il mondo.

Dal loro lancio, l’azienda è salita alle stelle verso il successo e da allora è diventato un nome familiare.

La compagnia di viaggi e prenotazioni ha creato una risorsa online che loro chiamano Guidebooks.

Esempi Inbound Marketing
Esempi Inbound Marketing

 

#4 Spotify

 

Le email di Spotify superano la sfida della personalizzazione.

La musica la piattaforma di streaming invia e-mail solo quando il contenuto sarà utile al lettore.

Sfruttando gli interessi musicali dell’utente, Spotify crea e-mail che fanno sentire il destinatario premiato, per l’ascolto che amano.

Inoltre, un modo migliore per iniziare la giornata è  ricevere un’e-mail personalizzata da Spotify dicendo che uno dei tuoi artisti ha pubblicato un nuovo brano o album.

Ti ricordiamo che anche se Spotify è gratis, devi comunque creare un account con i tuoi dati. Boom Lead Generation!

Esempio di Inbound Marketing
Esempio di Inbound Marketing

 

Guida Inbound Marketing per PMI B2B B2C

 

Faq

✅ Chi può adottare la strategia di Inbound Marketing

La strategia di Inbound Marketing può essere adottata da qualsiasi azienda sia B2B che B2C, è ottima anche per e-Commerce

✅ Che tempistiche ha una campagna di Inbound Maketing

Dipende dal tipo di azienda e dalla presenza che si ha online. Un ottima strategia prevede un calendario e un investimento per almeno 24 Mesi.

✅ Quanto costa attivare una strategia di Inbound Marketing

L'investimento da sostenere per una strategia va valutata in base al budget e all'obiettivo che vuole centrare l'azienda.

✅ Ho bisogno di un Software di Marketing Automation?

Si, per ottimizzare tutto il flusso di email e workflow da inviare ai propri lead è necessario. Ti aiuta ad ottimizzare i costi e tempi sul medio e lungo periodo.

✅ Ho bisogno di un sito web particolare per la strategia Inbound?

No, l'inbound Marketing si adatta benissimo a qualsiasi CMS o piattaforma web. Quello di cui hai bisongo sono i contenuti.

✅ Ogni quanto devo produrre contenuti?

Visto tutti recenti aggiornamenti degli algoritmi di ricerca e la continua fame di contenuti di Google, è necessario un impegno costante e settimanale.

✅ Ho bisogno di un calendario editoriale?

Si è meglio redigere inizialmente tutto il calendario editoriale sia per il blog che per i social. In modo da fissare obiettivi sia a breve che a lungo termine.

✅ Come tengo traccia del percorso del Lead?

All'interno del Software di Marketing Automation, vi è un CRM che tiene traccia e monitora tutte le azioni del lead. Alcuni CRM attribuiscono ad essi anche un punteggio. Il Lead Scoring.

Guida Inbound Marketing per PMI B2B B2C

 

Write a comment

Send this to a friend