Trend e-Commerce: gli strumenti per avere un vantaggio competitivo

e-commerce in italia
E-commerce in Italia

Una delle maggiori preoccupazioni di qualsiasi imprenditore, è cercare di capire i nuovi trend e-commerce e prevederne gli sviluppi, in modo da avere un vantaggio competitivo. Ecco perché si dovrebbe tenere un occhio a come cambiano i mercati e scoprire le tendenze dell’e-commerce per il 2020 per restare al passo!

Il mondo continua a cambiare, così come l’ecosistema aziendale. L’e-commerce era vista come un innovazione alienante a stessa e come un individuo dall’aspetto strano e poco raccomandabile. Oggi è un settore economico a se stante, capace di influenzare le aziende e mercati di tutto il mondo.

Uno dei pregi dell’e-Commerce, è che ha permesso a molte aziende italiane, nonostante i budget limitati, di essere parte della partita di tutto il marketing digitale e prosperare con esso.

Tuttavia, per la rapidità in cui si evolve il mercato, se non si tiene il passo con i cambiamenti, si resta facilmente indietro.

Quindi ecco i nuovi trend e-Commerce del 2020!

Ready, steady… go!

 

 

E-commerce sempre più Mobile – Vendi a portata di smartphone

 

Se prima il negozio sotto casa era il punto di riferimento, adesso la comodità d’acquisto si misura in quanto l’e-commerce è mobile-friendly. Anche in Italia sale la percentuale di acquisti effettuati da mobile. Ottimizza il tuo e-commerce per i dispositivi mobili!

Chiunque abbia un attività di e-Commerce online, sa quanto sia importante rendere fruibile la piattaforma da mobile. Sempre più persone visitano effettivamente le pagine prodotti su dispositivi mobile e tablet, facendo salire di conseguenza le vendite.

Man mano che i pagamenti da mobile diventano più sicuri, le persone ne sono rassicurate ed effettuano acquisti sempre più spesso dai loro dispositivi. Il processo si snellisce, diventa più semplice e nuovi metodi di pagamento si fanno sempre più strada.

Secondo Statista, la quota mobile di tutte le vendite di e-Commerce ha superato il 50% nel 2016. Si prevede che supererà il 70% nel 2020 e raggiungerà il 72,9% nel 2021. Sicuramente, quando ottimizzerai per mobile, starai prendendo una decisione aziendale intelligente a lungo termine!

 

La Home page cede il passo alle schede prodotto

 

La home è generalmente considerata la vetrina del proprio negozio di e-Commerce. Tuttavia, al giorno d’oggi gli utenti tendono a privilegiare altre pagine.

Quando gli utenti di Internet vogliono trovare qualcosa online (che si tratti di un prodotto o di informazioni), solitamente arrivano su pagine interne con descrizioni di prodotti, articoli o video utili, ecc.

In altre parole, la home page di solito attrae persone che già conoscono il tuo sito Web, mentre le altre pagine sono per lo più visitate da un nuovo pubblico.

Queste pagine meritano maggiore attenzione in termini di ottimizzazione perché qui sarà dove per la prima volta gli utenti verranno a contatto con il tuo store.

Fa che queste pagine siano in linea e che rispondano ai requisiti di ricerca dei tuoi potenziali clienti. Parola d’ordine per i nuovi trend e-Commerce 2020: ottimizzazione!

 

Video Recensioni dei prodotti

 

I testi delle schede prodotto sono utili e servono molto a tutto l’ecosistema del tuo sito e-Commerce, sopratutto per la SEO. Spesso però tendono ad annoiare e l’utente cerca sempre nuove soluzioni.

Le recensioni video dei prodotti è un altro imminente trend e-commerce per il del 2020. Includilo nella strategia di marketing. Oggi i consumatori (specialmente i giovani) preferiscono guardare le descrizioni dei video piuttosto che leggerle. Secondo BusinessWire:

  • Il 50% dei consumatori desidera guardare un video quando acquista, elettrodomestici, TV, software e strumenti;
  • Il 27% degli intervistati vorrebbe guardare un video acquista prodotti per la cura personale;
  • il 35% desidera guardare un video quando acquista abbigliamento e trucco.

Ancora, uno studio ha scoperto che l’85% dei consumatori di età compresa tra 18 e 34 anni dichiara di aver acquistato un prodotto o servizio dopo aver visto un video.

Di conseguenza, per i nuovi trend e-Commerce 2020, è necessario considerare l’uso delle Video Recensioni o test dei prodotti, per stimolare gli acquisti.

 

Online e Offline sempre più uniti

 

Inizialmente, le attività di e-commerce sono emerse come una sorta di opposizione alla vendita al dettaglio tradizionale.

Oggi il processo va anche nell’altra direzione. Le aziende che lavoravano solo online iniziano a fare passi anche nel nel mondo reale. Ad esempio, Amazon sta aprendo i primi negozi.

In altre parole, sembra che le aziende mirino a offrire ai consumatori esperienze di acquisto online e offline allo stesso tempo.

 

Contenuto generato dall’utente

 

Molte piattaforme di social media consentano alle aziende di pubblicizzare i loro marchi, spesso però tali annunci vengono percepiti come noiosi, invasivi e per non parlare del livello di concorrenza. Intanto, i contenuti originali scarseggiano e i grandi marchi sono sottoposti sempre a nuove sfide.

L’influencer marketing è un buon tentativo di offrire ai consumatori qualcosa di originale e convincente, ma secondo uno studio il contenuto generato dagli utenti è 9,8 volte più efficace.

Le persone tendono a fidarsi dell’opinione di chi non lavora per l’azienda, persone comuni.

Pertanto, convincere i tuoi clienti a scrivere recensioni, fare video, scattare foto e menzionare il tuo marchio diventerà una dei trend dell’e-Commerce nel 2020. Poi sta a te come usare tale materiale

 

Visualizzazione interattiva

 

Alcuni rivenditori online (e offline) stanno già utilizzando la realtà virtuale e aumentata. Immagina di voler comprare un abito, ma è difficile dire se si adatta bene alla tipologia del tuo fisico. E se potessi vedere come sarebbe già indossandolo?

Il 71% dei consumatori acquisterebbe più prodotti se il rivenditore offrisse loro la realtà aumentata. Pertanto, coloro che trovano un modo per farlo avranno sicuramente un vantaggio rispetto ai loro concorrenti.

 

Ricerca vocale

 

Man mano che gli smartphone stanno diventando parte integrante della nostra vita, svolgono un ruolo importante nell’ottimizzazione e nella promozione dei motori di ricerca.

Quando Apple ha introdotto Siri, sembrava un giocattolo curioso e inutile. Tuttavia, l’accuratezza del riconoscimento vocale oggi è pari al 95%.

Quindi assicurati che il tuo store di e-Commerce sia a prova di ricerca vocale.

Ti consigliamo di approfondire l’argomento qui:

👉 Ricerca Vocale: come dominare i risultati di ricerca e l’ottimizzazione SEO 

 

Chatbot e messaggi privati

 

Molti clienti vogliono porre alcune domande prima di acquistare qualcosa. Spesso, queste domande sono abbastanza semplici e chatbot e intelligenza artificiale possono venire in aiuto. Inoltre, molti acquirenti si aspettano che il loro negozio online preferito offra ai clienti questa opportunità.

  • I chatbot 24/7.
  • Fornire risposte rapide alle domande più frequenti.
  • Comunicare ai clienti i metodi di pagamento, la garanzia di consegna, l’orario di lavoro, ecc.
  • Raccogliere feedback dai clienti.

Con i sistemi di IA sempre più evoluti, questa sarà sicuramente uno dei trend dell’eCommerce nel 2020.

 

Marketing Automation

 

Un azienda di e-commerce di successo richiede marketing automation per una varietà di cose, tra cui la gestione dell’inventario, l’elaborazione degli ordini, la pianificazione della consegna e delle vendite, ecc.

L’automation è anche molto importante per la personalizzazione. Attraverso dei workflow e variabili ben studiati, puoi insegnare al sistema a riconoscere determinati clienti, puoi inviare loro offerte personalizzate, guadagnando così la loro fiducia e lealtà.

 

Acquisti ad abbonamento

 

Un’altro trend e-Commerce in aumento nel 2020 è l’uso di modelli di business basati su abbonamento.

Invece di fare grandi acquisti singoli, oggi i giovani preferiscono spendere quote minori di denaro per cose più economiche. Inoltre, i millennial non comprano solo cose: vogliono un’esperienza personale. Pertanto, si sentono entusiasti dei servizi e prodotti che vengono elargiti su base mensile e continua,  basati appunto su abbonamento.

Inoltre, molte persone trovano più facile iscriversi una volta dimenticando di dover ripetere gli acquisti ogni mese o fine settimana, delegando così questo compito alle aziende.

Tuttavia, per stare al passo con le aspettative dei clienti, le aziende che utilizzano modelli basati su abbonamento devono generare nuove idee e offerte regolarmente, altrimenti si rischia di perdere i propri clienti.

 

Personalizzazione

 

Invece di prodotti standard, molte aziende di e-commerce mirano a offrire beni personalizzabili “su misura”.

Sebbene tali alternative alle offerte standard siano generalmente più costose, le persone sono pronte a pagare per avere l’opportunità di avere qualcosa che possono identificarli come “unici”.

Allo stesso tempo, le offerte personalizzate sono un ottimo modo per fidelizzare i clienti. Una persona che ha trascorso 15 minuti a personalizzare un prodotto o a configurarlo in prova, farà letteralmente aumentare la frequenza di permanenza sul sito web di e-Commerce.

Quindi, assicurati di fare un buon uso di questa e di altri trend dell’e-Commerce nel 2020.

 

Topic Cluster

 

Quasi tutte le attività di e-commerce utilizzano il content marketing per promuovere il proprio marchio e i propri prodotti.

In parole povere, per attirare traffico, devi creare lunghi articoli (oltre 1000 parole) su un determinato argomento. Gli algoritmi di Google gradiscono tali contenuti e tendono a posizionarli in cima. Allo stesso tempo, tali contenuti educano o intrattengono i tuoi potenziali clienti.

Ma Google analizza anche i cluster di argomenti, ed è quello che vuoi usare oggi.

Per fare ciò, è necessario un lungo articolo che funga da “pillar page”. È dedicato a tutti gli aspetti del tuo argomento ma li copre ampiamente. Altri articoli esplorano l’argomento in dettaglio e rimandano alla pillar page. Insieme, creano un gruppo di informazioni preziose.

È una tecnica che appartiene alla nostra metodologia di Inbound Marketing.

 

Pagamenti più facili e rapidi

 

Sapevi che 2 acquirenti su 3 abbandonano effettivamente i loro carrelli durante la procedura di pagamento? È un numero enorme considerando che queste persone erano pronte per effettuare l’acquisto ma hanno cambiato idea all’ultimo momento.

Ciò accade per tre motivi. Prima di tutto, a causa di prezzi totali imprevisti, soprattutto quando questi includono tasse o spese di spedizione che sono state nascoste fino all’ultimo momento.

In secondo luogo, perché il negozio online chiede agli utenti di creare un account. E infine, perché la gente trova il checkout troppo complicato.

Pertanto, le aziende che desiderano modificarlo devono diventare più trasparenti in termini di prezzi, nonché offrire l’opzione di checkout degli ospiti senza registrazione.

E, naturalmente, i negozi online cercheranno di rendere il checkout ancora più semplice e snello, anche se richiederà loro di passare a nuove piattaforme di e-commerce.

 

La situazione dell’e-commerce in Italia

 

I dati del report redatto da Netcomm e Politecnico di Milano a Maggio 2018 fotografano la situazione in maniera piuttosto chiara: l’e-commerce è in crescita. Non è diffuso come il commercio fisico, ma sta diventando rilevante nelle scelte d’acquisto degli italiani. I settori più affermati per l’e-commerce italiano sono l’informatica, l’abbigliamento, l’editoria, mentre crescono il food, l’arredamento e il beauty. Per quanto riguarda i servizi, a fare da traino è il turismo.

Ora che sai cos’è l’e-commerce e come sta andando nei confini nazionali, possiamo darti qualche tip per una buona strategia.

 

Semplifica la vita del cliente: occhio a prezzi e logistica

 

Il report di Netcomm e PoliMi dice chiaramente che gli italiani spesso scelgono l’e-commerce per via dei prezzi, stando alle risposte del 49% del campione intervistato. Un altro parametro di cui teniamo conto facendo shopping online è la logistica nella consegna e nei servizi di reso. Metti su un e-commerce agile per il tuo cliente: semplificagli la vita.

 

Trend e-Commerce 2020 – Tieni in considerazione i Millennials

 

I giovanissimi si sono rivelati cruciali per lo sviluppo dell’e-commerce in Italia. A meno che il prodotto che vendi non ti permetta proprio di rivolgerti a un pubblico così giovane, dovresti tenerne conto. Sono i nativi digitali, che entrano nel negozio virtuale con la stessa nonchalance con cui tutti gli altri entrano nei negozi fisici;

 

Se hai anche il negozio fisico, non abbandonarlo

 

Se oltre a un e-commerce gestisci un negozio fisico, non abbandonarlo. Integra i due aspetti e moltiplica le esperienze d’acquisto, i servizi. Il negozio fisico è ancora il luogo di commercio per antonomasia, ed un punto di riferimento per il tuo cliente.

 

Cura la User Experience

 

Questo consiglio ci permettiamo di dartelo noi. Un’esperienza utente positiva e personalizzata è ormai nelle attese degli utenti e-commerce. Dovresti cercare di proporre landing pages e offerte personalizzate: ti aiuterà a convertire gli utenti in clienti finali. Se non sei stanco di leggere, ti va di approfondire un po’ questo argomento? Saremo brevi, promesso.

 

Personalizzare l’UX nell’e-commerce

 

La User Experience o UX è ciò che davvero fa la differenza ormai online nei processi di vendita di beni o di servizi. Da un lato devi garantire la qualità di ciò che vendi e, come dicevamo, della logistica nell’acquisto e nella distribuzione. Dall’altro lato ci sono aspetti di marketing e gestione dei clienti che richiedono altrettanta cura.

Ci sono diversi strumenti che puoi usare per rendere più personale la UX dei tuoi clienti in modo automatizzato, connettendosi alle piattaforme e-commerce più diffuse. A titolo esemplificativo ti parliamo di HubSpot,che conosciamo da vicino, essendo Improove un’agenzia certificata.

Uno strumento come questo, per l’e-commerce, ha diverse funzioni: aumentare la reach organica, i volumi sui social, convertire i contatti in vendite, sfruttare i dati sui comportamenti degli utenti e dei clienti per proporgli esperienze personalizzate, riproporre i carrelli abbandonati ecc.

La corrente di pensiero che sceglie HubSpot è l’Inbound marketing, sul quale la piattaforma ha puntato molto. Consiste nell’intercettare le esigenze del potenziale cliente, accompagnandolo in tutto il processo di vendita con una User Experience personalizzata, fino all’acquisto. Questa strategia può essere applicata anche all’e-commerce.

Speriamo che questo articolo sia stato utile a darti delle buone idee per la gestione del tuo negozio on-line. Possiamo aiutarti a metterle in pratica: visita la pagina web dedicata all’e-commerce sul nostro sito web, qui invece una guida su come aprire un e-commerce.

 


 

Unisciti a noi...❤
😎 Una volta a settimana siamo in grado di fornirti contenuti interessanti. Promesso!
Rispettiamo la tua privacy.
7 Condivisioni
Condividi7
Condividi
Tweet
Pin