SEO YouTube Marketing – Strategie avanzate per aumentare il pubblico

seo youtube video marketing
SEO YouTube Video Marketing

Ecco la SEO per YouTube! Non ottieni i risultati desiderati sul motore di ricerca video più famoso al mondo? Niente panico – tutto potrebbe dipendere da una questione di ottimizzazione. In questo articolo, ti guideremo attraverso la SEO, per ottimizzare al meglio i video su YouTube e aumentare il proprio pubblico.

Un articolo super esaustivo, ti consigliamo di arrivare fino in fondo…

Argomenti dell’articolo:

 

YouTube è un motore di ricerca video, il che significa che gioca secondo le proprie regole e segue i propri fattori di classifica. Non preoccuparti, arriveremo a tutto ciò al più presto.

Ma prima, una delle regole basi che appartiene a tutto il mondo SEO: tutto inizia con le parole chiave”.

 

Video SEO: strumenti di ricerca per parole chiave di YouTube

 

Quando guardi gli strumenti SEO di YouTube , scoprirai che puoi utilizzare gli stessi di Google SEO.

Non vi è nessun motivo per non incorporare alcuni strumenti utili, come per esempio: SEMRush, Google Keyword Planner, ecc per trovare le parole chiave applicabili per i video di YouTube in modo da ottimizzarli meglio .

Ma ci sono alcuni strumenti progettati appositamente per YouTube e SEO per i video, chiunque sia interessato al video marketing ne deve essere consapevole e non può trascurarli.

Ma prima, una breve nota sulla ricerca di parole chiave: il posto migliore per iniziare è YouTube stesso. Apri la pagina di YouTube e digita una parola chiave correlata alla tua attività nella barra di ricerca.

Noi ovviamente proviamo con marketing digitale o digital marketing.

Vedi? Ci sono migliaia di risultati – tutorial di marketing digitale per principianti, agenzia di marketing digitale, strategia di marketing digitale – ci daranno una grande idea di ciò che gli utenti stanno effettivamente cercando sulla piattaforma.

Quindi prendi quella lista, vai su uno strumento come SEMRush, scrivili ed espandi ulteriormente la tua lista.

In alternativa, prova uno strumento specifico di YouTube come lo Strumento per le parole chiave .

Una ricerca di “marketing digitale” restituirà un vasto elenco di risultati, insieme a:

  • Volume di ricerca: il numero medio di volte in cui le persone cercano quel termine esatto al mese
  • Tendenza: come il volume di ricerca mensile per il termine è cambiato negli ultimi 12 mesi
  • CPC (costo per clic) : importo stimato che gli inserzionisti fanno offerte per quella parola chiave
  • Concorrenza: il numero di inserzionisti che fanno offerte per ogni parola chiave, rispetto a tutte le parole chiave su Google
  • Difficoltà SEO: un valore compreso tra 0 e 100 che stima la qualità del SEO on-page e off-page per le prime 10 SERP. Più basso è il valore, più facile è il termine da classificare.
  • Ambito CTR: indica se si fa clic sui risultati organici nelle SERP. Più alto è il numero, più probabilità si ha di ottenere traffico dalla classifica organica
  • Potenza delle parole chiave – Consiste nella difficoltà SEO, ambito CTR, volume di ricerca e CPC. Maggiore è la potenza della parola chiave, meglio è!

Certo, devi attivare un piano Pro per sbloccare queste funzionalità, ma non si può negare quanto possano essere utili nella pianificazione delle parole chiave. Ciò ti fornirà un’ampia panoramica del rendimento della parola chiave sia su YouTube che su AdWords.

Qualunque strumento tu decida di utilizzare per la SEO su YouTube, la cosa da tenere a mente è questa: scegli una parola chiave principale e tieni il video attorno ad essa.

Come qualsiasi contenuto che produci, dovrebbe essere rilevante per la tua attività, i tuoi obiettivi e soprattutto, il tuo pubblico e i loro interessi. E una volta che hai quella parola chiave, usala.

Qui è dove si dovrebbe cominciare ad ottimizzare i vostri video per una migliore YouTube SEO .

 

SEO per YouTube: ottimizza il titolo e la miniatura per CTR migliori

 

Diamo uno sguardo più da vicino ai consigli SEO per YouTube relativi a titoli e le miniature.

Probabilmente questo è ovvio: il tuo titolo dovrebbe contenere qualsiasi parola chiave target che stai cercando di classificare. Puoi farlo in base, ovviamente, alla ricerca di parole chiave.

Un modo per eseguire questa operazione è il “reverse engineering” della ricerca. Fondamentalmente, tutto ciò significa che fai la ricerca prima di filmare o formare un tema per il tuo video.

Invece, cerca ciò che è popolare nel tuo ambito, metti insieme un elenco di parole chiave solide e ricercate, quindi inizia a fare brainstorming su come costruire un argomento video attorno a loro.

Suggerimento SEO YouTube per i titoli video: mantieni la parola chiave il più vicino possibile all’inizio del titolo.

Inoltre, tieni presente che la percentuale di clic (CTR) è un fattore determinante per la classificazione dei tuoi video.

E il titolo e la miniatura sono ciò che determinerà se gli utenti fanno clic sul tuo video. Crea un titolo abbastanza accattivante e intrigante che uno spettatore non possa fare a meno di fare clic.

L’importanza del titolo è seguita da vicino dalla miniatura scelta. Una buona miniatura supporta il titolo del video e il tema in generale.

Bisogna assicurarsi che sia facile da capire e cosa succede all’interno, sopratutto, che è legato al video a portata di mano (cioè non mettere i gattini come miniatura se il video è su come cuocere i biscotti). Sebbene molte persone adorino i gattini, questo si chiama clickbait e a nessuno piace essere ingannato.

È anche una buona idea includere del testo nella tua anteprima: assicurati solo che sia leggibile e contenga anche la tua parola chiave target.

E, come per tutte le foto associate ai tuoi contenuti, ricorda di includere la parola chiave target nel nome del file.

Ancora una volta, le persone faranno clic in base alla tua anteprima, quindi assicurati che sia accattivante senza distrarre.

 

Ottimizza la tua descrizione

 

La descrizione del tuo video deve avere alcuni aspetti chiave. Innanzitutto, deve spiegare alle persone di cosa tratta il video.

In secondo luogo, deve essere abbastanza convincente da giustificare un clic. Terzo, assicurati che indirizzi le persone in altre direzioni pertinenti.

Quindi, ecco cosa devi tenere a mente sulla lavorazione di descrizioni efficaci. Renderli abbastanza lunghi da poter coprire a fondo l’argomento del video (300 – 1000 parole). Non semplice vero?

Ma focalizza la tua attenzione sulle prime 125 parole.

Perché? Perché YouTube estrae le prime 125 parole della descrizione e la mostra nei risultati di ricerca. È dopo il titolo e la miniatura, corrisponde un po’ alla meta description come per le pagine web. Quindi, assicurati di attirare la loro attenzione.

Inoltre, prova a utilizzare la parola chiave principale almeno tre volte in tutto e prova a menzionarla per prima nelle prime 25 parole. Questo è fondamentale per ottimizzare la SEO YouTube.

Quindi, scegli due varianti di parole chiave da includere anche nella descrizione e menziona quelle due volte ciascuna nel testo.

Quando ottimizzi la tua descrizione per SEO YouTube, tieni presente anche quanto segue:

  • Link all’URL corrispondente sul tuo sito web
  • Aggiungi collegamenti data / ora per collegarti a orari specifici nel video (fai clic su modifica sulla descrizione e aggiungi l’ora in cui desideri collegarti, ad esempio 3:55, e premi Salva. Verrà visualizzato il collegamento)
  • Aggiungi collegamenti ai tuoi profili sui social media
  • Indica eventuali persone, luoghi, punti di riferimento, ecc. Nel video che potrebbero essere cercati dal tuo pubblico di destinazione

Questi sono alcuni semplici suggerimenti SEO di YouTube da utilizzare nella descrizione per rendere i video molto più efficaci.

 

SEO per YouTube: scegli una categoria appropriata

 

Quando si carica il video sulla piattaforma, ci verrà chiesto di scegliere una categoria per esso.

Questi sono in genere moltissimi: auto e veicoli, bellezza e moda, scienza e tecnologia, ecc.

Scegli quello che si adatta meglio al tuo video. Questo aiuta YouTube a classificare il tuo video in modo che il pubblico corretto possa trovarlo più facilmente.

Consiglio del professionista: guarda quale tipo di categorie scelgono i tuoi concorrenti, oppure scegli una categoria e quali tipi di video tendono ad avere le prestazioni migliori.

 

YouTube: aggiungi tag ai tuoi video (e utilizzali per la ricerca di parole chiave)

 

Quando pensi al video SEO di YouTube , c’è una cosa da tenere a mente che sarà molto utile per l’ottimizzazione. YouTube, usa anch’esso i tag.

Questi tag ti aiutano a classificare ulteriormente il tuo video in modo che YouTube abbia un modo semplice per capire di cosa si tratta e per quali categorie (e ricerche) è più rilevante.

Ciò significa che devi scegliere saggiamente i tag per la SEO su YouTube.

YouTube limita il numero di tag che puoi utilizzare e ti consiglio di scegliere da 3 a 8 tag che sia correlati alla tua parola chiave principale.

Ad esempio, se stavo caricando un video esplicativo sull’aggiornamento di Google Medic, i miei tag potrebbero apparire così:

  • Aggiornamento di Google Medic
  • Google Medic aggiornamento SEO
  • Aggiornamento medico
  • 1 agosto aggiornamento di Google Medic
  • Qual è stato l’aggiornamento di Google Medic
  • Come recuperare l’aggiornamento di Google Medic

Ma oltre alla tua stessa categorizzazione, i tag sono davvero utili per qualcos’altro: Ricerca per parole chiave.

L’architettura con la quale è stata programmata YouTube, non ci permette di visualizzare i tag della concorrenza. Sono nascosti e visti solo da YouTube per determinare il posizionamento dei video.

Ma, se hai un tag o una parola chiave devi stamparla nel cervello o prendi appunti o usa l’estensione TubeBuddy (gratuita!).

Questo software SEO di YouTube è un’app fantastica che ti mostrerà i tag esatti che la tua concorrenza (o chiunque) su YouTube sta usando per il loro video SEO .

Basta installare l’estensione sul browser Chrome e accedi con il tuo account YouTube.

Quindi, dove normalmente non vedresti nulla proprio sopra la descrizione del video, otterrai opzioni con il logo Tubebuddy accanto ad esso.

Una delle opzioni è Tag. Fai clic su di esso per visualizzare un elenco completo dei tag utilizzati da un video specifico. Accanto a quei tag, vedrai un numero verde che ti mostra dove si trova quel video per ogni termine.

Queste sono tutte parole chiave e frasi che si classificano bene da sole, quindi se vedi i termini di classifica che potrebbero essere applicati a uno dei tuoi video, prendilo e applica! A volte devi diventare subdolo per migliorare la tua SEO YouTube .

 

Aggiungi le Cards

 

Le Cards sono essenzialmente il tuo invito all’azione.

Le schede vengono visualizzate in tutto il video e possono indirizzare gli spettatori a URL specifici (da un elenco di siti idonei) e mostrare immagini, titoli e CTA personalizzati.

 

Questi sono molto importanti quando si tratta di aumentare il coinvolgimento degli utenti per YouTube SEO e dovrebbero essere trattati come qualsiasi altra CTA.

Vuoi che i tuoi spettatori facciano clic sul tuo sito? Diglielo attraverso una cards. Vuoi che si abbonino? Ancora una volta, usa una Cards.

Per istruzioni complete su come utilizzare e implementare le carte per YouTube SEO, fai clic qui .

 

Fattori di posizionamento SEO di YouTube

 

YouTube è un motore di ricerca video, ricordi? Ciò significa che viene fornito con un proprio set di fattori di classificazione.

Ecco 25 fattori di ranking YouTube. Abbiamo realizzato un infografica per meglio comprenderli. Non abbiamo tradotto le varie vocii per ovvi motivi, di cui uno è meglio famigliarizzare con i termini in inglese, secondo perché stiamo traducendo il sito in lingua inglese.

38 Fattori di Ranking di SEO per YouTube - Infografica
38 Fattori di Ranking di SEO per YouTube – Infografica

 

1. fidelizzazione e tempi di visualizzazioni.

 

YouTube è piuttosto in anticipo su questo. Ecco cosa hanno detto sulla conservazione:

“Il tuo obiettivo è mantenere la fidelizzazione del pubblico il più vicino possibile al 100% (perché ciò significa che gli spettatori guardano completamente attraverso i tuoi video). Inoltre, i video con un livello di fidelizzazione del pubblico costantemente elevato e il tempo di visualizzazione possono essere pubblicati più frequentemente nelle località di ricerca e consigliate su YouTube “.

Ha senso, vero?

I video con una maggiore fidelizzazione e i tempi di visione sono considerati più pertinenti e YouTube fa del suo meglio per servire contenuti pertinenti ai suoi utenti (non diversamente da Google e dai suoi fattori di classifica).

Ma la vera domanda, ovviamente, è come mantenere l’attenzione degli spettatori? Bene, fai fantastici video e usa le tecniche SEO con buon senso .

Ciò non significa investire in apparecchiature di punta o passare ore nella sala di editing (anche se sono disponibili alcuni strumenti di editing video davvero fantastici).

Significa creare un video che parli direttamente al tuo pubblico di destinazione. Deve essere un argomento molto rilevante per loro e deve fornire valore.

Ecco alcuni suggerimenti su come creare un ottimo video di YouTube:

  • Presenta presto l’argomento e comunica al pubblico cosa tratterai nel video
  • Rendi i primi 15 secondi il più coinvolgenti possibile: i tuoi punti più importanti vanno lì; non perdere tempo con lunghe presentazioni, passa direttamente all’argomento in questione. Anche YouTube ammette che la finestra di 15 secondi è quando è più probabile che i tuoi spettatori abbandonino.
  • Tieni d’occhio il tuo rapporto sulla fidelizzazione del pubblico , che si trova in YouTube Analytics, ti aiuterà a vedere tutti i punti nei tuoi video in cui gli spettatori stanno calando o qualsiasi punto in cui aumenta l’attenzione.
  • Cerca di mettere insieme tutte le tue informazioni nel minor tempo possibile. Se è un argomento complesso, va bene spingerlo un po’. Ma dai un’occhiata a questi video sotto la ricerca “cos’è il SEO”. Restano tutti tra 5-10 minuti. Come regola generale, cerca di mantenere il tuo in quel lasso di tempo.
  • Crea playlist. Se hai diversi video correlati a un tema comune, inseriscili tutti in una playlist per incoraggiare gli spettatori a continuare a guardare altri tuoi video.
  • Usa i sottotitoli nei tuoi video: è un altro posto dove inserire la tua parola chiave e ti aiuterà a coinvolgere gli spettatori con i tuoi video.

 

2. Coinvolgimento dell’utente.

 

Un altro importante fattore di posizionamento per la SEO su YouTube è il coinvolgimento degli utenti. Ciò significa commenti, condivisioni, Mi piace e iscritti al canale.

Niente ti porterà più coinvolgimento di un video ben pensato e pertinente. Per questo, segui i suggerimenti sopra.

E in caso di dubbio? Chiedi aiuto al tuo pubblico.

Chiedi commenti, abbonati e Mi piace. Fallo alla fine del tuo video e scommetto che vedrai un aumento.

In alternativa, prova uno dei miei preferiti personali: aggiungi una schermata finale per migliorare la YouTube SEO .

Una schermata finale viene in genere riprodotta tra gli ultimi 5-20 secondi di un video e può mostrare fino a quattro elementi.

Gli elementi sono widget cliccabili che è possibile utilizzare per:

  • Collegamento a un altro video: utilizzare questa opzione per collegare un video correlato o l’ultimo video caricato.
  • Collegamento a una playlist: se hai un’intera playlist correlata al tuo video, pubblicizzalo nella schermata finale.
  • Link a un canale – Idealmente, se si desidera collegare uno o più dei tuoi canali.
  • CTA per un abbonamento al canale o iscrizione: se desideri che le persone si abbonino al tuo canale, chiedi loro di farlo in una schermata finale.
  • Inserisci link al tuo sito – Utilizzare questa opzione se si ‘ sta utilizzando YouTube per portare più traffico al tuo sito web.
  • Link ai prodotti: un’ottima opzione per gli esperti di e-commerce.

Link a una campagna di crowdfunding : un ottimo modo per utilizzare YouTube per raccogliere fondi. Un avvertimento? Devi essere parte del Programma partner di YouTube per ottenere l’accesso a queste importanti funzionalità.

Ma potrebbe valerne la pena anche per i guadagni SEO di YouTube .

Abbiamo visto un sacco di successo con questa tecnica e puoi leggere di più (Stiamo scrivendo l’articolo) .

 

SEO per YouTube sul sito web

 

Se stai caricando video sul tuo canale, è probabile che vorrai utilizzarli sulla home page del tuo sito o portfolio. Puoi incorporare il link di YouTube sul tuo sito Web.

Fortunatamente, l’ottimizzazione è molto simile.

Ecco un breve riassunto:

  • Seleziona una parola chiave di destinazione (come illustrato sopra, questa volta, puoi fare più affidamento su SEMRush o Google Keyword Planner)
  • Ottimizza titolo e descrizione
  • Ottimizza h1 e h2
  • Includi la parola chiave nel nome del file video e caricala sul tuo sito utilizzando un player nativo o YouTube
  • Aggiungi un’immagine alla pagina in cui sarà il video e ottimizza il titolo, il nome del file e la didascalia con la parola chiave target
  • Inserisci una trascrizione al video in modo che le persone abbiano la possibilità di guardare o leggere e aggiungere sottotitoli alla trascrizione ogni 200 parole circa che contengano la parola chiave target
  • Aggiungi parole chiave e parole chiave correlate durante la trascrizione
  • Link ai video correlati nella parte inferiore del post

 

Video Marketing – Promozione dei Video

 

L’ultimo (ma non meno importante) passo nel processo SEO di YouTube? La Promozione dei video.

Dopotutto, non puoi fare affidamento esclusivamente sul motore di ricerca per fare tutto il lavoro per te.

La promozione video è simile a qualsiasi altra promozione di contenuti, il che significa che vuoi promuovere ovunque.

Pubblica un post sul blog con il tuo video di YouTube (con i suggerimenti SEO di YouTube menzionati sopra).

Includilo nelle newsletter, e-mail e persino aggiungilo alla tua firma e-mail.

Pubblica annunci YouTube per avere più occhi sul tuo video. E, non dimenticare i tuoi altri canali social.

Salvare i video full-length per Facebook e YouTube, (e non dimenticare di promuovere!) LinkedIn è anche una grande piattaforma per rilasciare un video se si opera in un mercato B2B.

Per canali come Twitter e Instagram, crea teaser più brevi del tuo video.

Questi dovrebbero essere mantenuti per un minuto e progettati per catturare l’interesse e spingere l’argomento a portata di mano.

Come sempre, includi i collegamenti al tuo sito Web o al tuo canale YouTube in cui possono visualizzare il video completo. L’uso di backlink in post video esterni può davvero funzionare per migliorare il tuo SEO YouTube a lungo termine.

 

Altri consigli SEO di YouTube da considerare

 

Quando stai cercando di trovare il modo di ottimizzare la SEO per YouTube, ci sono alcune altre cose che puoi fare che renderanno più semplice l’intero processo.

  • Cerca di ottenere quante più interazioni e impegni puoi nelle prime 48 ore quando il video di YouTube verrà pubblicato. I primi 2 giorni online sono fondamentali per costruire un po ‘di accelerazione e stabilire il ritmo.
  • Iscriviti ad altri canali e lascia commenti positivi per attirare l’attenzione. (Non spammare!)
  • Incorpora il video nel maggior numero possibile di blog.
  • Crea un comunicato stampa ben scritto e assicurati di ricollegarti a quei blog.

 

Conclusione di SEO per YouTube

 

I video sono esattamente come qualsiasi altro contenuto digitale che produci. Se vuoi che le persone le trovino, devi ottimizzare per la SEO per YouTube.

Il tuo obiettivo principale dovrebbe essere sempre quello di produrre contenuti di alta qualità, ma oltre a ciò, i suggerimenti SEO di YouTube sopra ti aiuteranno a garantire che i tuoi video raggiungano la vetta dei motori di ricerca.

e-book come potenziare la tua SEO

Hai bisogno di una consulenza digitale

Vuoi ottenere più conversioni con la tua strategia?

Unisciti a noi...❤
😎 Una volta a settimana siamo in grado di fornirti contenuti interessanti. Promesso!
Rispettiamo la tua privacy.
3 Condivisioni
Condividi2
Condividi
Tweet
Pin1