LinkedIn ADS: è il tipo di marketing advertising giusto per la tua azienda?

LinkedIn ADS: come fare pubblicità? È la piattaforma giusta per la tua azienda?
LinkedIn ADS: come fare pubblicità? È la piattaforma giusta per la tua azienda?

LinkdIn ADS: la prima cosa che ti diciamo è che la pubblicità su LinkedIn non è per tutti.

In effetti, tutto ciò che lo riguarda – da cosa e come pubblichi a se dovresti pubblicare annunci di marketing – è diverso da tutte le altre piattaforme di social media.

Tratteremo le basi di come fare pubblicità su LinkedIn e se è giusto per la tua azienda. Articolo completo, video e podcast di seguito.

N.B.: Per alcune statistiche e importi sono stati presi da report di fonti attendibili in inglese nonché anche quelli ufficiali di LinkedIn. Questo perché, nella nostra lingua non abbiamo trovato fonti per report e studi attendibili e dettagliati.

Gli argomenti trattati nell’articolo:

  1. I vantaggi della pubblicità di LinkedIn ADS
  2. Le basi della pubblicità su LinkedIn
  3. Campaign Manager
  4. Formati dell’Annuncio
  5. Contenuti Sponsorizzati di LinkedIn ADS
  6. Pubblicità InMail
  7. Annunci di testo
  8. Crea il tuo Annuncio
  9. Idee per la campagna pubblicitaria
  10. Scegli il tuo obiettivo
  11. Targeting personalizzato di LinkedIn
  12. Scegli il Budget
  13. Quindi, la pubblicità su LinkedIn è per la mia azienda?
  14. Target Pubblcitario di LinkedIn
  15. CPM e CPC più alto di altri Social
  16. FAQ
    1. Esistono annunci dinamici su LinkedIn
    2. Posso pubblicare annunci Video nativi su LinkedIn
    3. LinkedIn ADS offre annunci Carosello?
  17. Bottom line: Conclusioni

.

 

LinkedIn ADS: i vantaggi della pubblicità su LinkedIn

 

I punti di forza di LinkedIn risiedono nelle sue differenze rispetto ad altri social. Questa non la solita piattaforma di social media e quando si tratta di pubblicità a un vantaggio rispetto alle altre, sopratutto perché è orientata per fare business, per fare impresa.

Questo probabilmente già lo sai, ma LinkedIn ha un pubblico principalmente di professionisti che non si iscrivono su LinkedIn per scorrere le foto di gatti, meme, piatti di pasta, cosce ecc… Hanno un obiettivo: quello di accrescere la propria rete di contati, trovare nuove partnership e crescere di conseguenza.

 

Sono lì con uno scopo in mente, per le novità del settore, gli aggiornamenti, le nuove opportunità e nuovi annunci di lavoro. (Suggerimento: se questo è il tuo mercato, è qui che dovresti fare pubblicità, vedi anche il Video di Gary sopra).

Grazie al suo pubblico specifico, LinkedIn offre capacità di targeting senza precedenti, per acquisire contatti in base alle loro qualifiche ed esperienze professionali. Ciò significa, che se stai tentando di prendere di mira qualcuno nella direzione che vorresti (un dirigente con la possibilità di firmare un accordo), qui puoi farlo.

È anche ovvio che tramite LinkedIn, puoi raggiungere un pubblico di maggior valore. I membri di LinkedIn tendono ad avere salari e responsabilità di lavoro più elevati rispetto a quelli di altre piattaforme, rendendoli candidati ideali. Per riferimento, il 75 percento degli utenti di LinkedIn ha un reddito di oltre $ 50.000.

Innanzitutto, diamo un’occhiata a ciò che serve per creare un annuncio su LinkedIn di successo in primo luogo.

 

Le basi della pubblicità su LinkedIn

 

Ecco la cosa grandiosa della pubblicità sui social media: se l’hai già fatto una volta, puoi farlo di nuovo su quasi tutte le piattaforme.

Il processo di configurazione rimane simile – scegli il formato dell’annuncio, il pubblico di destinazione, il budget, ecc. – indipendentemente dal canale che scegli.

Quindi, se sei un esperto di marketing, questi passaggi possono sembrare familiari.

 

Iscriviti a Campaign Manager

 

Il gestore della campagna è il centro di comando delle tue campagne pubblicitarie e, se non l’hai già fatto, il tuo primo lavoro è quello di registrarti e creare un account di fatturazione.

Linkedin Campaign Manager
Linkedin Campaign Manager

Tutto ciò che serve è un account LinkedIn personale. La configurazione è semplice e richiederà solo pochi minuti.

Una volta impostato, questo sarà il punto di partenza per la creazione e il reporting degli annunci, con funzionalità come:

  • Rapporti visivi dinamici che  visualizzano solo i dati che corrispondono alle impostazioni di ricerca e filtro.
  • Un’analisi dettagliata delle azioni generate dalle campagne di contenuti sponsorizzati, inclusi clic, Mi piace, condivisioni, commenti e follower.
  • Una vista dettagliata delle categorie demografiche dei membri di LinkedIn che fanno clic sui tuoi annunci, disponibile a livello di account, campagna e creatività.

 

Scegli il formato dell’annuncio

 

Hai molte opzioni per quanto riguarda la pubblicità su LinkedIn e ne vedremo alcuni di seguito:

 

1. Contenuti sponsorizzati di LinkedIn ADS

 

Gli annunci con contenuti sponsorizzati sono probabilmente quelli con cui hai più familiarità.

Questi appaiono proprio nei feed dell’utente e sembrano quasi identici ai post normali, ad eccezione del piccolo “sponsorizzato” che appare in alto.

Contenuti sponsorizzati LinkedIn ADS
Contenuti sponsorizzati LinkedIn ADS

Secondo LinkedIn, gli annunci di contenuti sponsorizzati ti consentono di:

  • Trasmettere il ​​tuo messaggio su ogni dispositivo: desktop, tablet e dispositivo mobile
  • Utilizzare i contenuti multimediali per distinguerti nel feed
  • Provare i tuoi messaggi e ottimizzare le campagne in tempo reale

Con questi annunci, hai anche la possibilità di utilizzare i moduli Lead Generation di LinkedIn, che consente a LinkedIn di estrarre le informazioni direttamente dai profili degli utenti per includerle in un modulo di generazione di lead (se dovessero scegliere di inviarle, ovviamente).

Anche LinkedIn ha recentemente lanciato annunci di contenuti sponsorizzati. Funzionano in modo identico agli annunci di contenuti sponsorizzati di testo, tranne ovviamente che il contenuto viene consegnato in forma video.

 

Best practice sui contenuti sponsorizzati

 

Se segui questa strada, tieni presente quanto segue:

  • Usa un titolo chiaro e conciso (meno di 150 parole) per attirare l’attenzione
  • Mantieni le tue descrizioni sotto 70 parole; quelli più lunghi possono essere tagliati
  • Più grande è l’immagine, meglio è: i contenuti con elementi visivi più grandi tendono ad aumentare il CTR del 38%! LinkedIn consiglia una dimensione dell’immagine di 1200 x 627 pixel
  • Includi una CTA chiara e di facile comprensione

 

2. InMail sponsorizzato

 

Questo funziona con LinkedIn Messenger.

Anziché essere visualizzati nei feed, questi annunci vengono visualizzati nel centro messaggi degli utenti, consentendoti di inviare messaggi personalizzati direttamente agli utenti che hai scelto come target.

Contenuti sponsorizzati LinkedIn InMail
Contenuti sponsorizzati LinkedIn InMail

Il vantaggio qui è che è un mezzo più diretto per raggiungere il tuo pubblico. Piuttosto di sperare che si imbattano nel tuo annuncio nei loro feed, qui ricevono una notifica direttamente nei loro messaggi.

Per questo motivo, InMail vede alti tassi di apertura. Per consigli su cosa fare e cosa non fare degli annunci InMail, consulta questo articolo su LinkedIn.

 

Best practice InMail sponsorizzate

    • Mantieni lil focus: il testo del corpo con meno di 500 caratteri ha un CTR superiore del 46%
    • Includi collegamenti: è stato dimostrato che i messaggi con collegamenti nel testo del corpo aumentano il CTR del 21%
    • Includi il/la CTA, ma mantienili brevi: i CTA con 1-3 parole mostrano un CTR più alto del 13%

 

3. Annunci di testo

 

Gli annunci di testo sono ciò a cui probabilmente pensi quando diciamo “annuncio”.

Vengono visualizzati insieme al feed di un utente sulla home page e in base al pay-per-click (PPC) o al costo per impressione (costo per mille) (CPM).

 

Best practice per annunci di testo:

  • Imposta un’offerta massima a tuo piacimento; più alta è l’offerta, più è probabile che le persone la vedano
  • Includi immagini nei tuoi annunci di testo
  • Crea più varianti dell’annuncio da testare
  • Includi un titolo che attiri l’attenzione<

 

Crea il tuo annuncio

 

La creazione effettiva dell’annuncio dipenderà dal formato scelto e LinkedIn ha istruzioni dettagliate per la creazione di ciascuno.

Per quanto riguarda il tipo di contenuto da mostrare nei tuoi annunci, tieni sempre presente il tuo pubblico di riferimento. Dovresti avere una comprensione di ciò a cui si riferiscono e di ciò che si dimostrerà più coinvolgente.

 

Idee per la campagna pubblicitaria di LinkedIn ADS

  • Offri notizie del settore, analizza le notizie del settore anziché semplicemente condividerle. Offrire approfondimenti e punti chiave da asporto eviterà che i tuoi contenuti sembrino generici e contribuiranno a stabilire una leadership di pensiero nel tuo campo.
  • Condividi informazioni da altre fonti, a condizione che siano utili e pertinenti per il tuo pubblico. E ricorda, dai sempre credito dove è dovuto!
  • Riutilizzare i tuoi contenuti. Ricorda di controllare il tuo blog, sito Web e canali di social media invece di creare nuovi contenuti ogni volta.
  • Usa i contenuti multimediali (come video, audio o altri elementi) incorporando i video di YouTube, Vimeo e SlideShare se utilizzi annunci con contenuti sponsorizzati.
  • Concentrati sullo storytelling – sia la storia del tuo marchio che le storie relative all’interesse umano che si collegano al tuo marchio e approfondirai la connessione emotiva tra il tuo marchio e il pubblico

 

Scegli il tuo obiettivo

 

LinkedIn non è il tipico sito di social media e le sue opzioni di targeting non sono neanche così tipiche.

Poiché LinkedIn è stato creato pensando ai professionisti, è unico in quanto ti consente di indirizzare il tuo pubblico in base a comportamenti professionali, piuttosto che a scelte e comportamenti di stile di vita.

Come puoi immaginare, questo è uno strumento piuttosto potente, specialmente per i B2B o qualsiasi azienda che si rivolge a un pubblico basato su background aziendali, ecc.

LinkedIn ADS offre le seguenti funzionalità di targeting:

  • Posizione: questo è un campo obbligatorio; puoi limitarlo a una città specifica o mantenerlo ampio inserendo un paese o uno stato
  • Esperienza: funzione, titolo, anzianità, anni di esperienza
  • Azienda – Nome, industria, dimensioni, follower, connessioni
  • Istruzione – Scuole, lauree, campi di studio
  • Interessi: competenze, gruppi
  • Identità: posizione, età, genere

 

LinkedIn offre anche alcune opzioni di targeting personalizzate, tra cui:

 

  • Espansione del pubblico: ciò consente a LinkedIn di identificare e mostrare il tuo annuncio ai membri del pubblico simili a quelli che hai selezionato con i tuoi criteri di targeting
  • Retargeting di siti Web: tramite il remarketing, puoi indirizzare gli utenti su LinkedIn che hanno già visitato il tuo sito Web (altamente consigliato!)
  • Targeting per contatto: crea un pubblico di destinazione tramite i tuoi contatti
  • Targeting per account: indirizza il tuo pubblico in base al nome dell’azienda

 

Tieni presente che, come con qualsiasi canale, vuoi limitare il tuo pubblico in base alle tue preferenze di targeting, ma non limitarlo così tanto da restringerlo troppo.

All’inizio, LinkedIn consiglia di scegliere solo una località e altri due criteri di targeting.

 

Budget

 

E qui ce l’abbiamo: il passo preferito da tutti, sono dolori! (scherziamo).

Scherzi a parte, la creazione del budget è un male necessario in tutte le attività pubblicitarie e LinkedIn non è diversa.

Hai tre opzioni:

  • (CPC) Costo per clic: ideale per generazione di lead, registrazione di eventi, ecc.
  • (CPM) Costo per impressione: il migliore per la consapevolezza del marchio;
  • (CPS) Costo per invio: – utilizzato per gli annunci InMail (paghi per ogni annuncio pubblicato correttamente)

L’opzione che scegli dipenderà, ovviamente, dall’obiettivo generale della tua campagna. Inoltre, ti verrà chiesto di inserire un’offerta suggerita, il budget giornaliero, la data di inizio, la data di fine e il budget totale.

Tieni presente che i costi pubblicitari di LinkedIn sono notoriamente elevati, ma ne parleremo di più tra un minuto.

Con il posizionamento, la creatività, il budget e il luogo, sei a posto. Fai pubblicità via.

 

Quindi, chi dovrebbe usare la pubblicità su LinkedIn?

 

La decisione dipende davvero dal pubblico di destinazione e purtroppo, dal budget.

Giù le mani però, i B2B avranno maggior successo, questo perché è principalmente un social per fare Impresa, per fare business per pmi.

LinkedIn riporta da ricerche provenienti da varie fonti, che hanno scoperto quanto segue:

Un recente articolo su Marketing Land ha affermato che tre tipi di aziende troveranno maggior successo su LinkedIn:

  • B2B di alto valore (prodotti e servizi)
  • Reclutamento personale: questo può essere meno costoso della normale selezione di CV con personale dedicato
  • Istruzione elevata

Detto questo, la pubblicità su LinkedIn non è per tutti. Lo stesso articolo identifica anche quanto segue, che dovrebbero stare lontano dalla pubblicità sul canale:

  • Aziende B2C
  • B2B con contratti di piccole dimensioni (<$ 10.000)
  • Aziende con obiettivi generalisti
  • E-commerce
  • Agenzie pubblicitarie
  • Commodities

Per scoprire perché, dobbiamo esaminare questi due fattori chiave: target di riferimento e budget.

 

Pubblico target pubblicitario di LinkedIn ADS

 

Per iniziare, sappiamo bene che il pubblico di LinkedIn è principalmente composto da professionisti. Se ciò non si allinea con il target del tuo marchio, puoi andare avanti ed escluderlo.

Oltre a ciò, ti consigliamo di prendere in considerazione le dimensioni del tuo pubblico. Il 75% degli utenti di LinkedIn si trova al di fuori degli Stati Uniti.

È sicuro dire che quelli con un pubblico globale troveranno un valore più elevato in LinkedIn, mentre le aziende che operano su scala locale o regionale potrebbero non vedere gli stessi rendimenti.

Per quanto riguarda il rapporto uomo/donna, il pubblico di LinkedIn è abbastanza equamente diviso, con il 56% di uomini e il 44% di donne.

Possiamo anche esaminare un po ‘più a fondo il comportamento degli utenti per determinare chi è più adatto alla pubblicità su LinkedIn.

Ad esempio, sappiamo che LinkedIn viene spesso utilizzato per trovare nuove opportunità di lavoro, motivo per cui ha senso che i recruiter investano nella pubblicità sulla piattaforma piuttosto che nell’assumere un nuovo dipendente o consulente per fare le selezioni e assunzioni per loro.

Sappiamo anche che il 50% degli acquirenti B2B utilizza LinkedIn quando prende decisioni di acquisto, motivo per cui l’articolo di Marketing Land ha raccomandato che i marchi di prodotti e servizi B2B utilizzino la pubblicità di LinkedIn.

Tieni presente che raccomandano solo quelli con una dimensione media di oltre $ 15.000; in caso contrario, il prezzo della vendita potrebbe non compensare i CPC elevati su LinkedIn.

 

CPM, CPC, Budget pubblicitario per LinkedIn ADS

 

L’altro grande ostacolo all’ingresso è il budget.

In parole povere, la pubblicità su LinkedIn avrà un costo maggiore rispetto ad altre piattaforme.

Secondo AdStage, la suddivisione degli annunci di LinkedIn era simile a questa nel 2017:

  • Il CPM medio degli annunci LinkedIn è di $ 8,39
  • Il CPC medio su LinkedIn è di $ 6,50
  • Il CTR medio su LinkedIn è dello 0,13%

I costi effettivi, ovviamente, varieranno sul targeting e sulle opzioni di posizionamento degli annunci.

LinkedIn benchmark CPM aggiornato all'ultimo quadrimestre 2019
LinkedIn benchmark CPM aggiornato all’ultimo quadrimestre 2019

La ragione dei maggiori costi può essere parzialmente attribuita al fatto che LinkedIn non ha i numeri degli utenti di un sito come Facebook. A tale proposito, un numero maggiore di inserzionisti si contendono lo spazio per mostrarsi a un numero limitato di utenti, facendo salire i prezzi.

Qualunque sia la ragione, è per questo che non è consigliabile che tutti i B2B passino alla pubblicità su LinkedIn. Se lo stai prendendo in considerazione, valuta davvero l’importo che potresti spendere rispetto a quello che probabilmente riceverai. In alcuni casi, potresti scoprire che il ritorno non giustificano il costo della pubblicità su LinkedIn.

Il rovescio della medaglia, gli utenti di LinkedIn spesso dimostrano di essere più qualificati rispetto a quelli di altri siti social e alla fine potrebbero valere la pena di CPC più elevati, ma non sempre è cosi.

In Italia la qualità di LinkedIn sembra aver preso una qualità piuttosto strana, sembra di vedere quasi il feed di Facebook. Se vi collegate con professionisti solo a livello locale ne vedrete sicuramente delle belle.

 

FAQ e Domande frequenti sulla pubblicità su LinkedIn:

 

1. Esistono annunci dinamici nella pubblicità su LinkedIn? Sì.

 

Gli annunci dinamici sono disponibili in Campaign Manager. Puoi lanciare una campagna di annunci dinamici o lasciarla al tuo team di account LinkedIn.

Il vantaggio degli annunci dinamici rispetto ad altri formati di annunci è che personalizzano la creatività dell’annuncio in base alle informazioni disponibili pubblicamente dall’utente di LinkedIn che sta visualizzando l’annuncio. È uno sforzo di marketing personalizzato che spesso porta a tassi di conversione più elevati.

Secondo alcuni rapporti, gli annunci dinamici hanno ricevuto una percentuale di clic (CTR) doppia rispetto ad altri formati di annunci LinkedIn.

 

2. Posso pubblicare annunci video nativi con pubblicità su LinkedIn ADS? Sì.

 

Lo scorso maggio, LinkedIn ha lanciato un formato di annuncio video nativo. Si chiama Video per contenuti sponsorizzati.

Secondo LinkedIn, gli utenti trascorrono quasi tre volte a guardare annunci video rispetto a quelli statici.

Gli annunci video nativi vengono visualizzati nel feed delle notizie come post sponsorizzati. Riproducono automaticamente l’audio.

Quando un utente fa clic sull’annuncio video, si espande a schermo intero.

Puoi indirizzare gli annunci video alle persone in base a una varietà di opzioni, tra cui titolo professionale, set di competenze e settore. Puoi anche utilizzare il pubblico abbinato di LinkedIn.

 

3. La pubblicità su LinkedIn offre annunci Carousel? Sì.

 

In giugno 2018, LinkedIn (finalmente) ha lanciato annunci di carosello.

Puoi pubblicare un annuncio a carosello con un massimo di 10 immagini. Al momento, tuttavia, è possibile visualizzare solo immagini. Il video non è supportato nel formato carosello.

Annunci Carosello LinkedIn Ads
Annunci Carosello LinkedIn Ads

Come con qualsiasi altro widget carosello, gli utenti possono visualizzare immagini aggiuntive scorrendo verso sinistra. Possono tornare all’inizio del set di immagini scorrendo verso destra.

Usa gli annunci a carosello per raccontare la storia della tua azienda o le caratteristiche di un prodotto, attirare l’attenzione delle persone sul tuo mercato di riferimento o creare consapevolezza del brand.

 

Bottom line: Conclusioni pubblicità su LinkedIn ADS

 

È per te? Beh forse.

Se sei un player B2B ad alto budget e ritorno, assolutamente.

Se sei un B2C, meglio restare con altri canali social.

Oltre a ciò, ecco alcuni punti chiave da tenere a mente:

  • Analizza il comportamento degli utenti: se stai reclutando o stai cercando persone con un istruzione elevata, troverai una soluzione adatta in LinkedIn ADS
  • Quelli con un pubblico molto ampio (uomini, 65+, ecc.), non trarranno beneficio dalle capacità di targeting di LinkedIn e probabilmente non vedranno i rendimenti andar giù;
  • Quelli con un pubblico globale potrebbero ottenere meglio e crescere velocemente;
  • I B2B più piccoli probabilmente non vedranno un ROI elevato.

Naturalmente, ci sono eccezioni ad ogni regola e talvolta la tua scommessa migliore è sperimentare.

Se decidi di provare la pubblicità su LinkedIn, inizia prima con un budget ridotto e guarda come va.

Lo scenario migliore? Un rendimento pubblicitario così eccezionale che non avrai altra scelta che aumentare il tuo budget.

Se ritieni l’articolo interessante, condividilo con le persone a cui potrebbe interessare. Grazie per essere passato di qui!

Hai bisogno di una consulenza di marketing?

Vuoi migliorare la tua strategia e aumentare le conversioni?

Unisciti a noi...❤
😎 Una volta a settimana siamo in grado di fornirti contenuti interessanti. Promesso!
Rispettiamo la tua privacy.
1 Condivisioni
Condividi
Condividi
Tweet
Pin1