Google BERT: Importante aggiornamento SEO dell’algoritmo

google bert
Google BERT: Importante aggiornamento SEO dell’algoritmo
  1. Quando è stato rilasciato?
  2. Che cos’è BERT?
  3. Cosa significa per la SEO del sito WEB?
  4. Cosa fare? Soluzioni

 

Google ha appena annunciato il suo ultimo aggiornamento dell’algoritmo chiamato Google BERT.

 

Quando è stato rilasciato Google Bert?

 

L’aggiornamento di Google BERT è stato annunciato il 24 ottobre 2019, ma è stato rilasciato alcuni giorni prima della data.

Secondo il comunicato, Google afferma che ciò influenzerà il 10% delle query, il che significa che si tratta di uno dei più grandi aggiornamenti di Google degli ultimi 5 anni!

BERT sta per “Bidirectional Encoder Representations from Transformers” ed è una “tecnica di rete neurale pre-training di elaborazione del linguaggio naturale (NLP)”. In poche parole aiuta letteralmente una macchina a capire cosa significano le parole in una frase, ma con tutte le sfumature del contesto.

Ti sembra un po’ confuso? Non preoccuparti del gergo tecnico; analizzeremo esattamente ciò che significa in questo articolo!

 

Che cos’è l’aggiornamento Google BERT?

 

Alla base, questo nuovo aggiornamento si concentra sull’interpretazione migliore dell’intento delle query di ricerca.

Invece di guardare la query di ricerca dell’utente parola per parola, BERT consente a Google di interpretare meglio l’intera frase per dare all’utente risultati più accurati.

Lievi modifiche o anche semplici parole in una query di ricerca possono alterare notevolmente l’intento di ricerca.

Tutte le modifiche alla ricerca vengono eseguite attraverso una serie di test per assicurarsi che stiano effettivamente migliorando i risultati. Uno di questi test prevede l’utilizzo di persone “umane” di Google che perfeziona gli algoritmi dell’azienda valutando la qualità dei risultati di ricerca – Google esegue anche test A / B in diretta dal vivo.

Con questo nuovo aggiornamento, Google sta migliorando nell’interpretare ciò che gli utenti stanno veramente cercando quando effettuano una ricerca. In poche parole cerca di comprendere come un essere umano.

 

Google Bert: Cosa significa questo per la SEO del tuo sito Web?

 

La cosa più importante da cercare è se ci sono cambiamenti nel traffico organico nei prossimi giorni e settimane.

La cosa buona è che questo non è un algoritmo che penalizza nessuno – È solo pensato per comprendere meglio la query dell’utente e l’intento di ricerca.

Il modo migliore per assicurarti di uscirne illeso con questo aggiornamento, è avere contenuti che rispondano alle domande del tuo pubblico di destinazione.

Ci aspettiamo che i siti che hanno un buon contenuto sotto forma di guide ben scritte e di lunga durata siano i vincitori di questo aggiornamento.

Ecco un esempio tratto dal blog di Google:

Esempio di query di ricerca dopo prima e dopo l'aggiornamento di BERT
Esempio di query di ricerca dopo prima e dopo l’aggiornamento di BERT

In effetti, abbiamo appena ricevuto segnalazioni che alcuni siti web stanno avendo significative impennate di visite organiche.

 

Cosa fare se il traffico sta diminuendo

 

Ora, se vedi un calo del traffico, non consiglieremo di apportare cambiamenti drastici fino a quando le SERP si saranno di nuovo stabilizzate.

Google ha una storia per aver distribuito grandi aggiornamenti, ma anche per averli annullati o modificati nelle settimane successive.

Detto questo, se stai perdendo il traffico e continui a farlo nelle settimane successive, ci sono alcune cose che puoi fare:

 

1. Identifica le query o le parole chiave che stannoo causando la perdita dei traffico:

 

Vai alla console di ricerca (o aggiungi il tuo sito se non l’hai ancora fatto) ed esegui un rapporto di confronto:

intento di ricerca google bert

Quindi fai clic sulle query e osserva per quale hai perso traffico:

bert seo google algoritmo

Questo ti mostrerà quali query di ricerca dovresti esaminare.

In alternativa, puoi utilizzare uno strumento come il rapporto sulle modifiche del traffico ahrefs:

indicizzazione seo bert

2. Determinare ciò che sta classificando

 

Cerca le query in Google e scopri quali tipi di contenuti sono indicizzati.

  • È un tipo di contenuto diverso?
  • Sto ricevendo un impennata di traffico diversa?
  • Sta rispondendo a una domanda leggermente diversa?

 

3. Modifica della query o modifica del contenuto?

 

Per il momento osserva e studia, anche perché oramai abbiamo capito che la SEO è comunque sul medio e lungo termine. Crea o continua a creare nuovi contenuti come hai sempre fatto, cercando di scrivere sempre più come le persone, osservando l’evoluzione delle nuove serp.

Google mostra sempre quello che vuole, quindi tutto quello che devi fare è aggiustare il tiro!

 

Cosa stai osservando?

 

Facci sapere cosa stai notando o qual’è la tua esperienza e riporteremo i tuoi risultati dove erano! 

 

Hai bisogno di una consulenza digitale

Vuoi ottenere più conversioni con la tua strategia?

 

Unisciti a noi...❤
😎 Una volta a settimana siamo in grado di fornirti contenuti interessanti. Promesso!
Rispettiamo la tua privacy.
11 Condivisioni
Condividi10
Condividi
Tweet
Pin1