Consulente SEO: In che modo i suoi servizi possono migliorare la tua PMI?

Consulente SEO Milano Torino Roma Pescara Abruzzo
Il Consulente SEO e la Search Engine Optimization per la crescita della tua PMI con il marketing online.

In che modo i servizi del consulente SEO possono migliorare la serp del tuo sito web costruendo un ottima strategia di search engine optimization?

 

Argomenti:

  1. Cos’è la SEO o Search Engine Optimization?
  2. Che cos’è Google RankBrain?
  3. SEO e SEM, quali sono le differenze?
  4. Mènage à trois perfezionato dal Consulente SEO
  5. Come il Consulente SEO ottimizza il sito web aziendale
  6. Perché è importante la SEO
  7. Aumenta il traffico del sito web
  8. Il Consulente SEO aumenta il tempo di permanenza
  9. Ridurre la Frequenza di Rimbalzo
  10. Migliora il contenuto del Sito Web
  11. La tecnologia alla base della SEO
  12. Strumenti di Marketing del Consulente SEO
  13. Perché la SEO è importante per tutte le aziende e PMI

 

La Seo su Google o meglio la Search Engine Optimization non è magia, ma i suoi risultati lo sono sicuramente. In questo articolo, demistificheremo la SEO, ti forniremo un po ‘di conoscenze avanzate e spiegheremo le strategie attuabili che le principali aziende di ottimizzazione dei motori di ricerca impiegano oggi per vedere risultati quasi immediati con il supporto del consulente SEO.

Ma vediamo cos’è esattamente l’ottimizzazione dei motori di ricerca che effettua il consulente SEO (e no, non si tratta soltanto di link building).

L’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è essenzialmente una lista di buone pratiche che inviano segnali ai motori di ricerca (vale a dire Google e company) per aiutarli a determinare dove classificarti negli elenchi di ricerca.

 

Se prendiamo in considerazione che il 75% delle persone non arriva mai alla seconda pagina dei risultati di ricerca o che i motori di ricerca indirizzano il 300% di traffico in più verso i siti Web rispetto ai social media, è chiaro perché tutti sono entusiasti del potenziale di crescita del business che si trova all’interno della search engine optimization (SEO).

Consulente SEO Pescara - Consulente SEO Milano - Consulente SEO Roma -
Alcune interessanti statistiche fornite dal consulente SEO

Quindi, quando discutiamo di SEO, perché parliamo così tanto di Google quando l’argomento è l’ottimizzazione dei motori di ricerca in cui ti aiuta il consulente SEO?

Bene, perché Google è il grande capo! Le metriche mostrano che oltre il 79 percento del traffico di ricerca proviene da Google, mentre il 7% proviene da Bing, il 6,5% proviene da Baidu e il 5% da Yahoo. Mentre il grafico sotto sono le percentuali riferite al solo mercato Italia.

Infografica Google Mercato Italia Consulente SEO
Infografica Google Mercato Italia per il Consulente SEO

Ma ecco un piccolo segreto… Tutti questi motori di ricerca utilizzano algoritmi simili, quindi se ottimizzate per Google, alla fine, ottimizzerete il sito per tutti gli altri.

Quando parliamo di tali regole, segnali e liste di controllo, devi capire che i motori di ricerca mantengono intenzionalmente oscuri i loro algoritmi personali pur fornendo linee guida generali.

Esistono molti argomenti per migliorare il posizionamento SEO, come mantenere i tuoi contenuti in tema, rimanere aggiornamento con gli update di Google può aiutarti facilmente a gestire le tue strategie di marketing online.

Esistono centinaia di segnali che influenzano la tua classifica e alcuni hanno un peso maggiore rispetto agli altri, ma se segui queste linee guida del consulente SEO, i risultati per la tua azienda sono destinati ad arrivare.

 

 

I motori di ricerca sono macchine! Macchine intelligenti, complesse, sempre in fase di apprendimento. Google, ad esempio, distribuisce centinaia di aggiornamenti dell’algoritmo su base annuale, essenzialmente cercando di rendere il sistema imbattibile.

Ma come funziona davvero questo algoritmo e in che modo la tua azienda può creare contenuti efficaci e costruire siti web che siano di aiuto alle domande degli utenti?

Per determinare il posizionamento della tua lista di ricerca, gli spider basati sugli algoritmi eseguono la scansione del tuo sito Web e analizzano tutto (e intendiamo proprio tutto).

Questi robot o spider eseguono la scansione del contenuto del sito Web per cercare frasi di parole chiave e argomenti cercati, analizzare gli URL, determinare la gerarchia dell’intestazione, scoprire elenchi puntati di informazioni e così via.

Inoltre, questi robot analizzano aspetti tecnici del tuo sito Web come metadati, velocità di caricamento della pagina, tempo trascorso su un sito Web e persino il tuo codice. Esploreremo tutti questi contenuti in tutto l’articolo.

 

Che cos’è Google RankBrain?

 

Google RankBrain è un programma di intelligenza artificiale, utilizzato per aiutare a elaborare le query di ricerca di Google. Più semplicemente, la   nuova intelligenza artificiale di Google RankBrain cerca segnali di interazione umana con i siti Web e classifica tali siti di conseguenza.

Questi segnali possono assumere diverse forme e valori: click-through, frequenza di rimbalzo, tempo di permanenza e “pogo-stick”.

😅 “Che cos’è il pogo-sticking?” 

Sai quando cerchi qualcosa e Google ti dà l’indice corrispondente per quella ricerca? Fai clic su un risultato – diciamo la seconda o la terza nella pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP) – atterri su una pagina e noti che non è quello che stavi cercando. Quindi, fai clic di nuovo su Google, o meglio torni indietro con il browser, trovi un’altra voce, fai clic su quella e quindi fai di nuovo clic ecc… In poche parole è come se facessi dentro e fuori velocemente da una pagina.

Quando lo fai due o tre volte, stai attaccando il pogo!

Ora, supponiamo che una di quelle voci che hai cliccato fosse un post/contenuto davvero utile che rispondesse alla domanda pertinente che cercavi. L’hai letto, l”avrai aggiunto alle preferenze e sicuramente avrai trascorso del tempo su quella pagina, forse tre o quattro minuti. (Questo è il segno distintivo di una pagina del sito con un elevato “tempo di permanenza”, che letteralmente significa quanto tempo qualcuno trascorre su una pagina.)

Google usa questi segnali per dire: “Ehi, questo utente ha trovato una risposta pertinente ed è rimasto sulla pagina – di conseguenza attribuisce un valore”.

Nel mondo di oggi, è così che ti posizioni più in alto rispetto ai tuoi concorrenti.

In sostanza, i tuoi contenuti devono essere fantastici e il più utile possibile per il visitatore. Se non hai capito come creare contenuti assurdamente utili e di alta qualità, nessuna competenza SEO, tecnica o di altro tipo, salverà i tuoi contenuti dall’oblio.

 

SEO e SEM, Quali sono le differenze?

 

Come abbiamo appena definito la SEO è una tecnica specifica, in cui il consulente ottimizza il tuo sito Web e i contenuti online, per aumentare le tue classifiche nei risultati dei motori di ricerca.

SEM (Search Engine Marketing o marketing sui motori di ricerca) si riferisce più in generale alle strategie di marketing incentrate sull’aumento dei risultati dei motori di ricerca attraverso il Google ADS o pay per click PPC. La SEO a volte può persino essere considerata una tecnica SEM.

 

Consigli per Potenziare la SEO

 

Mènage à trois perfezionato dal Consulente SEO

 

Quando eseguiamo un Audit SEO su un dominio, utilizziamo un framework chiamato “Mènage à trois” (scherziamo!), che è un mix di SEO tecnico e pratiche SEO standard. Mantiene gestibile il carico di lavoro (in una certa misura) e restringe il progetto alle ottimizzazioni che forniscono i risultati migliori.

 

#1: Velocità della pagina

 

In che modo il tuo sito Web si classifica ora, riesce a sopravvivere e muore in base alla velocità della pagina o alla velocità di caricamento delle pagine del sito? Sebbene ci siano molti modi per risolvere questo problema con mezzi più superficiali, ad esempio la compressione e l’ottimizzazione delle immagini, la maggior parte delle aziende considera il proprio server o l’azienda di hosting come un costo, una cosa superflua su cui si può risparmiare.

In questo articolo non volgiamo nemmeno accennarvi di quanto sia fondamentale un “servizio extra” come una CDN – Content Delivery Network

Abbiamo notato che la maggior parte delle aziende italiane, ha hosting veramente pessimi ed economici? Non vi siete mai chiesti perché nel nostro paese attaccano bene tutti quei piccoli servizi da due soldi? Ci scommettiamo che avete l’hosting su una nota società che vi chiede circa 29 € l’anno o anche meno. Per non parlare di tutti quelli che si fanno rifilare l’hosting da tutti i “markettari” dell’affiliate marketing perché vi guadagnano una piccola percentuale.

Questo è un grandissimo errore. I motori di ricerca prestano molta attenzione ai componenti tecnici e alla capacità di risposta di un sito Web a questo livello. Quindi, ancora una volta, parla con il tuo consulente SEO. Scopri cosa puoi fare “sotto il cofano” per rendere il tuo sito Web il più performante possibile.

 

#2: SSL / TLS

 

La seconda parte del “Mènage à trois” è la sicurezza. I certificati SSL sono diventati importanti nel 2014, quando Google ha annunciato che il fatto che un sito fosse HTTPS anziché HTTP, sarebbe diventato un fattore di classifica, in quanto è un chiaro segnale che i dati di un utente sono protetti su quel sito.

Oggi, non averne uno ti porterà un badge che il tuo sito non è sicuro per lo standard su Google. Ancora più importante, i visitatori del tuo sito Web si aspettano che il tuo sito sia sicuro se vuoi guadagnare la loro fiducia (e attività).

 

#3: 80/20 Definizione delle priorità con Il Consulente SEO

 

Quali sono il 20% delle cose che puoi fare oggi per migliorare i tuoi risultati dell’80% con il Consulente SEO? La definizione delle priorità che deriva dalla risposta a questa domanda costituisce la terza e ultima parte del “Mènage à trois”. 😅

Verifica i problemi di superficie che possono essere facilmente risolti e che forniscono miglioramenti immediati se eseguiti correttamente.

In breve, basandosi su semplici concetti di base, assicurati che il tuo sito Web sia il più veloce possibile:

  • Come abbiamo già discusso, inizia con il tuo server: è qui che vedrai il più grande potenziale di miglioramento della velocità del sito.
  • Successivamente, lavora sulla SEO on-page, incluso il database del tuo sito Web e molto probabilmente le tue immagini.
  • Manca ancora il certificato di sicurezza? Quattro anni fa era il momento per metterlo in atto, sei ancora in tempo, quindi inizia.
  • Praticamente il 99% degli audit del sito Web che eseguiamo mostrano problemi con immagini non ottimizzate. Inizia con un’ottimizzazione dell’immagine globale e osserva cosa succede alla densità delle parole chiave. E ricorda i dannati “ALT TAG“.

Queste strategie e tecniche, sebbene apparentemente semplici, forniscono i maggiori guadagni SEO nella maggior parte dei siti Web che testiamo.

 

Come il consulente SEO ottimizza il sito web aziendale: l’ottimizzazione dei motori di ricerca

 

La SEO è una parte vitale (o almeno dovrebbe essere) di ogni strategia di marketing su Internet. I motori di ricerca vedono tutto ciò che il tuo marchio fa online e ti giudicheranno per questo, premiando il tuo comportamento con un buon posizionamento o meno.

 

SEO on-page

 

Come accennato, la SEO (search engine optimization) si basa su numerosi segnali che vengono comunicati dal tuo sito Web a un motore di ricerca attraverso buone pratiche generali.

Alcuni di essi vengono eseguiti direttamente da una pagina Web, che viene opportunamente chiamata ottimizzazione del motore di ricerca sulla pagina. Tutto, dalla formattazione dei contenuti ai tag tecnici, rientra in questa categoria.

Elementi base di Una Pagina SEO Marketing
Questi sono alcuni degli elementi base SEO di una pagina web.

La formattazione ha due scopi. In primo luogo, aiuta le persone a usufruire facilmente dei contenuti e, in secondo luogo, aiuta i motori di ricerca a stabilire la pertinenza dei tuoi contenuti. Quando si tratta di leggibilità, un testo ben formattato semplifica la lettura di informazioni e rende il tuo sito più gradevole per i visitatori.

Se i tuoi paragrafi sono troppo lunghi, le frasi composte sono troppo complesse da capire, o se la lingua è oscura, inutilmente scientifica, i tuoi contenuti avranno un punteggio di leggibilità basso e una frequenza di rimbalzo elevata. Oppure, un gran numero di persone che lasciano la tua pagina web quasi immediatamente dopo l’atterraggio su di essa.

A volte i marchi scriveranno articoli complicati nella speranza di impressionare i potenziali lettori.

Tuttavia, ciò ha spesso l’effetto opposto nell’aumentare la frequenza di rimbalzo. Ciò significa che per Google, i tuoi contenuti non sono preziosi e ostacola le tue classifiche.

Invece, le aziende dovrebbero scrivere in tono colloquiale in modo che tutte le persone possano capirti.

 

Formattazione dei testi

 

Anche i motori di ricerca e i loro sistemi di scansione utilizzano la formattazione per stabilire la pertinenza del testo. Intestazioni e sottotitoli (inclusi i tag H1, H2 e H3, codici CSS e altro) esprimono volumi sulla gerarchia e sulla struttura di una pagina Web o di un articolo online.

Inoltre, le aziende dovrebbero aver cura di aggiungere le parole chiave per le quali stanno cercando di classificare (in breve, i termini che le persone potrebbero googlare), in particolare nei titoli. Ciò consente a Google di classificare meglio la tua pagina o il tuo sito Web come pertinenti a tale argomento.

Gli sviluppatori insegnano ai robot SEO a “comprendere” il significato del testo analizzando frasi, parole chiave e informazioni generali. I titoli più importanti sono H1, che in genere viene visto come il titolo di una pagina. Il resto viene quindi analizzato in base alla pertinenza.

Il posizionamento di una parola chiave in una frase, così come il posizionamento di una frase all’interno di un paragrafo, segnala anche quale sia il tuo focus sui motori di ricerca. Se hai una parola chiave importante, è meglio caricarla anticipatamente nella prima frase, il più vicino possibile all’inizio.

 

SEO Tecnico

 

Ci sono importanti aspetti tecnici che dovresti ottimizzare per i motori di ricerca.

Dopotutto, i motori di ricerca stanno solo cercando di raggiungere una certa struttura e unificare la rappresentazione del contenuto sul web attraverso linee guida generali. Pertanto, le migliori pratiche o tecniche di (Search engine optimization) SEO ti avvicineranno solo alle ambite prime tre aree di risultati della ricerca.

In sostanza, il SEO tecnico analizza la qualità del tuo sito Web attraverso cose come il codice e la velocità del sito – sai, come funziona tecnicamente. E anche queste funzionalità sono importanti.

Lo sapevi che aumentando la velocità di caricamento del tuo sito web, riduci la frequenza di rimbalzo? Se la velocità di caricamento va da un secondo a tre secondi, la frequenza di rimbalzo può diminuire fino al 32%.

Ma se il tuo sito web impiega già più di 5 secondi per caricarsi, la frequenza di rimbalzo aumenta del 90%. Se, tuttavia, sono necessari 10 secondi per caricare un sito Web, la frequenza di rimbalzo sale alle stelle a un impressionante 123%.

 

Search Engine Optimization & Metadati

 

Hai mai notato cosa succede quando pubblichi un link sui social media?

Esiste un’intera gamma di informazioni sulla pagina applicabile che si carica automaticamente. Quei metadati e tag spiegano anche il tuo sito Web ai motori di ricerca dicendo loro su cosa si concentra il contenuto.

Gli snippet ricchi di metadati sono incorporati nel codice HTML del sito Web e visualizzano diversi tipi di dati, come:

  1. Parole chiave
  2. Tag del titolo
  3. Meta Descrizioni
  4. Robots.txt

 

Keyword – Parole Chiave

 

Circa 10 o 15 anni fa, i motori di ricerca ti hanno permesso di inserire interi gruppi di parole chiave in questa sezione dei metadati. Tuttavia, ciò ha aperto la porta a molti siti che facevano clickbait per ingannare gli utenti.

I visitatori sarebbero atterrati su un sito ottimizzato per determinate parole chiave, solo per scoprire che il contenuto non era altro che un testo di riempimento che non aveva nulla a che fare con la loro ricerca. (Ma all’epoca non c’erano metriche, come le frequenze di rimbalzo, che segnalassero che c’era qualcosa che non andava.)

Questo è stato un enorme problema per i motori di ricerca, perché il loro obiettivo finale è quello di presentare il miglior risultato di ricerca possibile per le vostre domande. In effetti, l’uso improprio è stato così grande che Google ha lanciato un aggiornamento che ha dichiarato che controllerà accuratamente il contenuto e farà il presupposto sul tuo sito Web in base alle parole chiave nella pagina, non solo a quelle nei metadati.

Sebbene Google non consideri la tua parola come legge, il tag meta keyword esiste ancora. Non è un segnale SEO così potente come prima, ma si ritiene che abbia ancora un peso, soprattutto se hai ottimizzato correttamente la tua pagina e le tue parole chiave e le parole chiave reali si allineano all’interno della copia.

 

Tag Title – Tag del titolo

 

Il tag title è il titolo di ogni pagina e quindi è un segnale importante e forte nella (search engine optimization) SEO. I tag del titolo sono ciò che appare sui motori di ricerca come titolo principale.

Tuttavia, non deve necessariamente corrispondere al tag H1. Ad esempio, ecco il tag del titolo della homepage di Amazon:

 

Search Engine Optimization Ottimizzazione dei motori di ricerca Seo

Per ottenere i vantaggi, assicurati che il tag del titolo non contenga più di 70 caratteri, inclusi spaziatura e punteggiatura. Tuttavia, tra 50 e 60 è un punto debole, quindi in un mondo perfetto, mirare almeno ai 70.

Proprio sotto il tag del titolo, vedrai la meta descrizione. Proprio come il tag del titolo, le meta descrizioni vengono utilizzate per descrivere la pagina del sito Web. Puoi usare fino a 150 caratteri. Assicurati di utilizzare parole chiave pertinenti vicino all’inizio della meta descrizione, se possibile.

 

Robots.txt

 

Robots.txt non è tanto un segnale quanto un’istruzione per i motori di ricerca. Ecco come appare lo snippet di codice nel tuo HTML:

< meta  name = ” robots ” content = ” index , follow “>

Questo piccolo codice indica ai motori di ricerca quali pagine del tuo sito Web devono essere sottoposte a scansione e indicizzate sul Web.

Ancora confuso? Fondamentalmente, sta chiedendo a Google e ad altri motori di ricerca di aver appena pubblicato un articolo o una pagina Web e che il mondo dovrebbe saperlo!

Aggiungendo queste istruzioni, dai al tuo sito una migliore possibilità di classificarsi nei risultati di ricerca.

Tuttavia, se non inserisci un indice no index, i crawler dei motori di ricerca non guarderanno questa pagina e non la classificherai.

Suggerimento professionale: se non riesci a classificare una pagina, controlla il tuo HTML. A volte i responsabili, come gli amministratori Web, lasciano questo campo “no index, no follow” per sbaglio. Ma non preoccuparti! Può essere facilmente cambiato.

 

Invio della Sitemap

 

Una Sitemap per siti Web è un file XML di base che contiene l’elenco e la gerarchia di tutte le pagine del sito Web. Puoi inviarlo direttamente a Google per accelerare l’indicizzazione. Anche se questa è una pratica molto semplice, può avere un’influenza positiva sulla tuo SEO.

Puoi controllare la tua Sitemap aggiungendo /sitemap.xml all’URL della tua homepage. Qui dipende anche se usi un CMS.

Prima di poter inviare la tua Sitemap (cosa che, a proposito, fai su Google Search Console), devi verificare di essere il proprietario del sito Web  attraverso una serie di passaggi facili e veloci.

 

 

Se avessimo un dollaro ogni volta che sentiamo che la link building è SEO, saremmo ricchi. Sfortunatamente per tutti, no! I semplici link non sono SEO – la costruzione di link è solo una parte di molte strategie SEO che possono aiutarti a posizionarti meglio.

Ma sebbene non sia l’unica strategia che dovresti impiegare, è tra i primi tre segnali di classifica .

Ecco come funziona il link building . I motori di ricerca hanno stabilito qualcosa che si chiama autorità di dominio.

In parole povere, più famoso è il tuo sito web, migliore è l’autorità di dominio – consideralo una metrica onore del tuo sito web. Se pubblichi articoli di alta qualità e sei un’autorità nel settore, il tuo dominio alla fine sarà più elevato.

L’autorità di dominio è importante per la creazione di backlink perché i motori di ricerca amano quando si dispone di un link di alta qualità e tale qualità migliora naturalmente se il sito Web ha una potente autorità di dominio.

Inserendo collegamenti all’interno dei contenuti del proprio sito Web ad altri siti (chiamati collegamenti in uscita), si collegano i visitatori a vari argomenti e si fornisce loro una conoscenza più approfondita, rendendo in definitiva il lavoro di Google.

Inoltre, maggiore è il numero di collegamenti che portano al tuo sito Web, in particolare da questi siti Web di alta qualità, tanto migliore sarà il tuo sito Web e il suo valore appariranno a Google e maggiore sarà il suo posizionamento.

 

Internal linking

 

Oltre a creare collegamenti al tuo sito da altre destinazioni online, è necessario disporre di collegamenti che conducano ad altre pagine sul proprio sito Web, chiamato interconnessione.

L’invio di utenti ad altre pagine simili sul tuo sito Web riduce la frequenza di rimbalzo, aumenta il traffico generale del sito Web e migliora il tempo trascorso sul tuo sito Web. Ciò può rivelarsi efficace nella fase di viaggio e considerazione dell’acquirente, nonché nella cattura di nuovi leads.

 

Collegamenti in entrata

 

I collegamenti in entrata sono collegamenti che portano al tuo sito Web da altre pagine del sito Web (come abbiamo discusso nella nostra sezione sulla creazione di collegamenti).

Collegamenti in entrata di qualità da fonti e siti Web affidabili dicono a Google (e ad altri motori di ricerca) che sei un marchio apprezzato con buoni contenuti, che (hai indovinato!) Migliora il posizionamento nei motori di ricerca.

Suggerimento professionale: quando si tratta di collegare strategie di costruzione link, pianificare vari tipi di contenuti sul blog, dagli articoli redazionali ai guest post.

SEO off-page

 

Il SEO off-page comprende tutto ciò che fai al di fuori del tuo sito web. Ciò include blog su altri siti (e collegamenti ai tuoi), tutte le menzioni del marchio o dell’azienda sul Web (sia collegate che non collegate), social media marketing e altro ancora.

 

Perché è importante la SEO?

 

Quindi, abbiamo discusso di vari aspetti della Search Engine Optimization o meglio dell’ottimizzazione dei motori di ricerca, ma come può la SEO Google migliorare la tua attività? Parliamo di strategie attuabili e dei risultati che si possono ottenere.

 

Aumenta il traffico del sito web con la Search Engine Optimization del Consulente SEO

 

Se il tuo marchio non è online, non esiste. Ma se sei online e nessuno ti conosce … è anche peggio.

 

Devi assicurarti che le persone possano trovare facilmente la tua attività, ed è qui che entra in gioco il Consulente SEO. Oltre il 93 percento di tutto il traffico verso il tuo sito web, statisticamente, proviene dai motori di ricerca e oltre il 94% della ricerca mobile proviene da Google. Pertanto, la search engine optimization serve ad aumentare il traffico del tuo sito web e di conseguenza la tua visibilità. E ‘così semplice.

Le persone ti trovano più facile quando sei in alto nei risultati di ricerca. Ed è un paradosso perché la SEO crea più traffico, ma un ottimo traffico web è anche un forte segnale SEO.

 

Il Consulente SEO aumenta il tempo trascorso sul sito web

 

Questa è un’altra metrica che dice ai motori di ricerca che le persone hanno trovato quello che cercavano utilizzando il loro motore di ricerca preferito. Se le persone accedono alla tua pagina e rimangono lì, è chiaro che hanno completato con successo la loro query di ricerca e scoperto la loro risposta.

Tuttavia, se le persone lasciano poco dopo l’atterraggio sul tuo sito Web, questo è un segnale che non fornisci risposte e quindi sono irrilevanti per le parole chiave originariamente ricercate dall’utente. Il tuo ranking quindi diminuirà.

Suggerimento professionale: trova il modo di aumentare il tempo trascorso sul sito Web e come coinvolgere i visitatori.

 

Search Engine Optimization: Ridurre la frequenza di rimbalzo

 

Di conseguenza, se aumenti il ​​tempo trascorso sul sito Web e migliori (o diminuisci) la frequenza di rimbalzo, invierai un messaggio forte ai motori di ricerca come Google che il tuo sito Web funziona bene ed è prezioso per gli utenti di Internet. Investi in contenuti migliori e di alta qualità, messaggi efficaci e chiari inviti all’azione (call to action o CTA) per raggiungere questo obiettivo.

 

Il Consulente SEO migliora il contenuto del sito Web

 

Parlando del contenuto del sito Web, la cosa migliore che puoi fare per la tua attività è concentrarti sulla fornitura di risposte pertinenti e accurate a tutto ciò che riguarda il tuo settore, prodotto, servizio o nicchia.

A Google piace quando i siti Web sono utili e questi contenuti informativi possono fornire risultati immediati e a lungo termine. Se si migliora il contenuto, è possibile aumentare il traffico del sito Web proveniente dal proprio blog di un incredibile 2000%!

Per non parlare del fatto che potresti anche aumentare le entrate del 40%.

 

Crea contenuto ad alto Valore, ottimizzalo per determinate parole chiave che si applicano alla tua nicchia.

 

Sebbene contenuti ottimizzati possano (e dovrebbero!) apparire su qualsiasi tipo di pagina Web, i blog e il marketing dei contenuti sono un modo semplice per raggiungere questo obiettivo. I contenuti di forma estesa migliorano i risultati dei motori di ricerca e offrono un valore più elevato ai consumatori.

Non per suonare a nostro vantaggio, ma guarda i nostri articoli sul blog e relative categorie. Ognuno è ben studiato e fornisce molte informazioni utili e suggerimenti e accorgimenti attuabili.

Per potenziare il tuo marchio, approfondisci i contenuti e fornisci quante più risposte possibili senza parole vuote e inutili degli aggettivi. Google premia questa azione classificando i contenuti più lunghi in alto. In effetti, la lunghezza media delle pagine più classificate è di circa 1900 parole .

Inoltre, le aziende che scrivono nei blog hanno il 434% in più di pagine indicizzate sui motori di ricerca! Non solo, se aggiorni i tuoi vecchi post sul blog, puoi aumentare il traffico di oltre il 100%.

I blog sono anche una risorsa che puoi pubblicare sui social media creando una semplice strategia di marketing sui social media e coinvolgendo i consumatori mentre promuovi i tuoi contenuti.

 

La tecnologia alla base della SEO (Search Engine Optimization)

 

I motori di ricerca conoscono tutto del tuo sito Web eseguendo la scansione del codice, dei contenuti, delle menzioni sul Web, delle recensioni sulla tua attività. Quando diciamo tutto, intendiamo letteralmente tutto.

 

KEYWORD – Parole

 

Le parole chiave sono ciò che le persone digitano o meglio inseriscono nel motore di ricerca. Quindi, in base a tali parole chiave, i motori di ricerca forniscono risultati.

E queste parole chiave si trovano nel codice, nel contenuto, in un tag del titolo e nella meta descrizione e persino nel tuo URL. Attraverso la scansione e l’indicizzazione delle pagine, i motori di ricerca raccolgono queste parole chiave.

Gran parte del SEO sta determinando le migliori parole chiave da utilizzare nel contenuto della tua strategia di search engine optimization. E uno degli errori più comuni è pensare di sapere quali parole chiave usano le persone.

Sai cosa vorresti usare, ma devi usare metriche reali (e ci sono molti strumenti per quello) e trovare le parole chiave con il rendimento migliore. Uno di questi strumenti è Google Keyword Planner .

Suggerimento professionale: evitare il riempimento di parole chiave. Probabilmente hai riscontrato contenuti sul Web che presentano argomenti in primo piano che non sono organizzati correttamente e sembrano in qualche modo innaturali. Ciò era dovuto alla SEO e sebbene sia utile avere una parola chiave menzionata in un ordine esatto, è anche importante inserirli nel testo in modo che non appaiano fuori posto e, soprattutto, abbiano senso per il lettore.

 

Parole chiave a coda lunga – Long tail Keyword

 

L’uso di parole chiave a coda lunga (o più parole all’interno di una ricerca) è la migliore strategia SEO marketing perché, tramite parole chiave a coda lunga, è anche possibile ottimizzare parole chiave  a coda corta allo stesso tempo.

Ecco un dato di fatto: il 50% delle query di ricerca che le persone digitano nei motori di ricerca contengono quattro o più parole.

Ciò consente di ottimizzare potenzialmente per più di una parola chiave a coda corta all’interno di una parola chiave a coda lunga.

 

White Hat SEO e Black Hat SEO

 

Whitehat e blackhat SEO non si riferiscono alla moda. Invece, si riferisce alle potenziali sanzioni che i siti Web possono affrontare da Google e altri motori di ricerca se non seguono le migliori pratiche.

Se ricordi, all’inizio di questo articolo abbiamo affermato che i motori di ricerca (principalmente Google) implementano centinaia di aggiornamenti di algoritmi ogni anno. Questo non conta i principali aggiornamenti di Google che cambiano il sistema di classificazione di tanto in tanto.

Se segui le buone pratiche e ottimizzi il tuo sito Web secondo le regole e le linee guida, non devi preoccuparti di essere penalizzato. Ma se il tuo sito Web è penalizzato, potresti non riguadagnare mai più la fiducia di Google, anche dopo aver rimosso la causa della sanzione.

 

Rispettare le regole: ecco perché è importante.

 

Le tattiche di Black Hat SEO possono portare risultati immediati e buoni posizionamenti prendendo di mira in modo aggressivo il motore di ricerca, a volte attraverso lacune nell’algoritmo, in questione senza alcun riguardo per l’utente umano.

Tuttavia, questi risultati rapidi sono fugaci. Con il black hat SEO puoi vincere alcune battaglie, ma mai la guerra. La SEO Google white hat è, ovviamente, un’ottimizzazione dei motori di ricerca che gioca in modo equo e corretto. Ciò genera risultati e benefici forti per il tuo marchio a lungo termine.

Se decidi di assumere un aiuto esterno per i tuoi sforzi SEO, assicurati di utilizzare i professionisti: a Google non importa a chi dai accesso e chi ha apportato le modifiche al sito Web.

Ma agenzie e specialisti SEO incompetenti possono guidare il tuo sito web nell’oscurità dell’anonimato. Perderai denaro, autorità del sito Web, classifiche e visibilità nei risultati di ricerca.

Ecco perché è indispensabile trovare i giusti esperti di marketing che comprendano appieno la search engine optimization (SEO). Essi devono saper implementare le giuste strategie e possano migliorare efficacemente le tue classifiche di ricerca.

 

Strumenti di marketing del Consulente SEO (Google) utilizzati per monitorare i progressi

 

Per migliorare il tuo SEO, utilizza gli strumenti migliori per visualizzare metriche e analisi approfondite. Successivamente, puoi creare una forte strategia SEO a beneficio della tua attività.

Alcuni di questi strumenti includono:

 

Perché l’ottimizzazione dei motori di ricerca è importante per tutte le aziende online

 

La cosa più importante che dovresti aver capito da questo articolo è che il consulente SEO può davvero aiutarti a raggiungere risultati. Ogni piccola modifica apportata al tuo sito Web verrà notata e misurata dai motori di ricerca e ogni grande modifica offre l’opportunità di essere notato e premiato da Google e da altri motori di ricerca.

Il nostro ultimo consiglio per massimizzare le tue classifiche SEO è di non ignorare mai l’aspetto tecnico dell’ottimizzazione dei motori di ricerca.

Prenditi il ​​tempo per abbreviare il tempo di caricamento del tuo sito e la velocità del sito, fornire metatag – e fai tutto dall’inizio. Inoltre, investi nelle strategie di link building per promuovere il tuo sito Web. Soprattutto, ricorda che il contenuto è ancora il re, anche nella SEO.

Consigli per Potenziare la SEO

 

6 Comment(s)

  1. Angelica
    18/11/2019

    Complimenti, ottima guida. Non c’è una versione in pdf? Sarebbe comoda da avere.

    1. Team di Improove
      20/11/2019

      Ciao Angelica, è in programma. Nel frattempo ti abbiamo inviato una versione provvisoria in email. A presto.

  2. Franco
    08/12/2019

    Grazie per aver condiviso queste informazioni. Ben fatto.

    1. Team di Improove
      12/12/2019

      Grazie mille Franco

  3. Lorenzo
    12/12/2019

    Vorrei richiedere la seo audit per il mio sito. Potrei essere ricontattato.

    1. Team di Improove
      12/12/2019

      Ciao Lorenzo ti abbiamo inviato un link, per richiedere la tua SEO Audit. Ti aspettiamo…

Write a comment

Send this to a friend