Blog

Video Marketing. L’era del contenuto personalizzato e virale.

 

Una parentesi sul video marketing visto da Becky Chappell (Product Marketing Manager DoubleClick), tratto da Think With Google.

La TV non è più quella di una volta. Oltre alla TV tradizionale, le persone ora guardano contenuti personalizzati e su tutti i dispositivi, quindi i professionisti del marketing e le aziende devono pensare alla pubblicità su tutte queste nuove piattaforme per raggiungere il loro pubblico.

Fortunatamente, dove c’è un cambiamento, c’è un’opportunità. Mentre la programmazione video passa da onde radio, cavi e satelliti a dispositivi connessi a Internet, le nuove tecnologie consentono agli inserzionisti di accedere a banche dati ricche che permettono messaggi più precisi ed efficaci.

Gli esperti del settore video marketing concordano sul fatto che l’utilizzo della tecnologia e dei dati di Internet per raggiungere il pubblico con i video, una tecnica definita “TV avanzata“, sia il futuro della pubblicità.

Tuttavia, secondo la nuova ricerca di Harvard Business Review Analytic Services, l’opportunità della TV avanzata rimane largamente inutilizzata – e persino sconosciuta – dai marketer.

 

I video digitali ci forniscono dati di visualizzazione estremamente preziosi e immediati che possiamo analizzare e utilizzare per una messaggistica più raffinata e mirata.

 

In qualità di marketing manager di prodotto per il video in DoubleClick, il ruolo di Chappell richiede uno studio costante su come i professionisti del marketing (e del video marketing) stanno facendo fronte all’evoluzione delle tendenze di visualizzazione.

Con un nuovo anno appena arrivato, Chappell ha cercato di capire come il team di Google Media Lab, che gestisce la strategia media per tutte le campagne pubblicitarie di Google, si approccerà ai video digitali nel 2018.

Riportiamo quindi adesso una chiacchierata con Bob Arnold, responsabile delle strategie media digitali in Google, per comprendere l’approccio di Media Lab all’utilizzo di dati e tecnologie per migliorare la copertura del pubblico nelle campagne di brand.

 

Quanto influiscono le tendenze della TV per i consumatori e della visione dei video sulle strategie di marketing di Google nel 2018?

 

Le tendenze di visualizzazione dei consumatori stanno avendo un impatto enorme. Nel mondo della TV, la più grande tendenza è il taglio del cavo. I consumatori ora hanno la flessibilità di guardare la loro programmazione preferita in qualsiasi momento.

La popolarità degli smartphone e le connessioni Internet più veloci hanno reso il video la principale forma di consumo e messaggistica dei media in tutto il mondo.

Quindi, per essere parte di questa tendenza, siamo concentrati sulla fornitura di annunci video per gli spettatori che sono lontani dalle loro TV.

Giusto. Passiamo molto più tempo a guardare i video online. Ma questo significa che ci sono così tanti canali di marketing.

 

Come pensi a tutti i diversi punti di contatto quando costruisci le tue campagne di video marketing?

 

Può sembrare sconvolgente, ma la chiave sta nell’abbracciarli tutti. Cercando di spostare le persone verso il basso nella canalizzazione del processo di acquisizione con campagne coordinate su tutti questi annunci.

Quindi, ad esempio, costruiremo uno spot da 30 o 60 secondi per la TV che introduce il nostro marchio e stimola la consapevolezza.

Quindi riutilizzeremo questo spot per una maggiore copertura sui canali digitali, adattandoli e formattandoli in base allo schermo e ai contenuti visualizzati.

Successivamente, creeremo spot di 6 secondi per dispositivi mobili (gli spettatori tendono ad avere intervalli di attenzione più brevi), annunci out-streamannunci display per rafforzare il messaggio del brand, creare copertura e individuare determinati vantaggi o messaggi da veicolare.

l formato video è in grado di arrivare ai consumatori con una potenza evocativa e una capacità di coinvolgimento emotivo senza precedenti.

Se non credi al potere attrattivo di una campagna di video marketing, guarda questi 10 spot andati in onda durante l’ultimo Super Bowl… Ti ricrederai!

 

Questi formati e posizionamenti richiedono strategie creative diverse poiché sono più brevi e spesso vengono riprodotti automaticamente senza audio. Ma servono a diffondere il messaggio del nostro marchio attraverso una gamma più ampia di punti di contatto.

 

Come fai a sapere quali messaggi usare e dove posizionarli?

 

Quali dati usi per capire la mentalità del tuo pubblico con il video marketing?

 

Utilizziamo Google TrendsBrand Lift e il test dei messaggi creativi per aiutarci a capire quali messaggi promuovere e quali canali funzionano.

Google Trends ci aiuta a comprendere ciò di cui gli spettatori di preoccupano proprio in questo preciso momento.

Questo è molto utile per noi perché i prodotti di Google tendono a essere lanciati rapidamente, quindi dobbiamo seguire rapidamente le nuove campagne e i messaggi che ci arrivano.

Google Trends fornisce informazioni in tempo reale su ciò che le persone in tutto il mondo stanno cercando

La cosa fantastica è che possiamo ottenere approfondimenti aggiornati e, a differenza di un focus group o di un sondaggio, siamo in grado di ottenere rapidamente queste informazioni.

Queste informazioni sono fondamentali per aiutarci a creare brief creativi e multimediali oltre ad aggiornare i parametri di messaggistica e targeting del pubblico.

 

In che modo Brand Lift è incorporato nella vostra strategia?

 

Utilizziamo Brand Lift per comprendere l’impatto immediato dei nostri annunci sull’interesse del brand, esaminando le ricerche organiche su Google e YouTube.

Piuttosto che guardare semplicemente metriche come la visualizzazione (per gli annunci digitali) o la copertura (per la TV), possiamo effettivamente capire l’impatto che i diversi annunci hanno avuto sulla nostra campagna misurando il cambiamento nel volume delle ricerche per il nostro marchio dopo i nostri annunci.

Dopodiché, possiamo ridistribuire il nostro budget rimanente per concentrarci sui canali e sugli spot specifici che stanno dando i migliori risultati.

La terza cosa che usiamo per ogni campagna è il test creativo. La crescente popolarità della visualizzazione di video attraverso Internet è ottima per noi perché significa più canali che forniscono feedback immediato. Questo, a sua volta, ci aiuta a creare test degli annunci e della messaggistica più precisi.

 

Perché questo test creativo è così vantaggioso?

 

Che cosa fa per le vostre campagne?

 

La maggior parte dei professionisti di marketing si rende conto del potenziale che il digitale offre per un controllo migliore dei loro messaggi. Ma molti di questi professionisti sono ancora, in fondo, mass-marketer. Il loro istinto creativo è quello di creare annunci che piacciano a tutti.

Ma, onestamente, fare un appello a tutti, al giorno d’oggi, di solito significa finire a fare uno spot generico che difficilmente impressionerà il nostro pubblico. Questa è l’era della personalizzazione e della messaggistica individuale.

La chiave è creare un messaggio che faccia entusiasmare le persone sul tuo marchio e sui tuoi prodotti e quindi personalizzarlo per dispositivo, formato e contenuto in modo che sia sempre pertinente.

 


 

Il potere del video marketing è senza rivali. Scopri insieme a noi come può essere un utile strumento di Digital Marketing e Social Media Marketing.

 

0 Condivisioni
Condividi
Condividi
Tweet
Pin