Blog

Strategia di marketing digitale: grandi lezioni da piccole aziende che hanno investito nel digitale.

 

Definizione di: Strategia di Marketing Digitale

 

La strategia di marketing digitale consiste in un piano d’azione progettato per promuovere e vendere un prodotto o un servizio attraverso il web e i media digitali. “Usiamo una serie di strategie di marketing per far crescere la nostra attività”.

Essa può comprendere attività di web marketing online come campagne PPC, Campagna di Inbound Marketing, strategia SEO (motori di ricerca) per attrarre e aumentare potenziale traffico sul sito al fine di generare conversione, attività di lead generation, siti web, social media marketing e portali verticali di E-commerce. Ci sono svariate forme di strategie da attuare nel proprio piano di marketing mix o content marketing per rafforzare la propria promozione online.

Essa racchiude anche tutta la pubblicità creativa che è in formato digitale. La creatività digitale può essere facilmente archiviata, recuperata e distribuita online. Le forme più comuni di creatività digitale includono ipertesto, file HTML, file di immagini gif, jpg, png, video MPEG e file audio.

Altre forme di creatività digitale possono essere trovate anche sui social network sotto forma di quiz, interazioni sui post o link al fine di suscitare interesse verso un determinato prodotto/obiettivo.

 

L’inizio

 

Strategia di marketing digitale: si dice che la necessità sia la madre dell’invenzione. E l’invenzione è solo un’altra parola per esprimere la creatività. Stiamo parlando di creatività applicata agli annunci video di 30 secondi e di un copywriting intelligente. È il tipo di creatività che le piccole e medie imprese, spesso operanti sotto vincoli di risorse o di budget, ricorrono per veicolare un prodotto o un determinato messaggio che rimandi al loro brand.

Ci è stato più volte ricordato di questo, mentre leggevamo il rapporto sull’impatto economico di quest’anno e guardavo le storie raccolte dal team di “Think with Google”, i progetti incentrati sulle piccole e medie imprese.

Queste aziende stanno lanciando nuovi progetti e sono in crescita, e sono in grado di liberare questa creatività grazie a strumenti digitali dedicati, aiutandoli a competere, addirittura con aziende più conosciute e che hanno a disposizione budget più elevati. Livellando così il campo di gioco, anche se in partenza sembra esserci un chiaro svantaggio.

Vorresti avere gli stessi clienti di una grande azienda? Allora prendi idea da questi casi di successo.

 

Usa il digital marketing (marketing digitale) per pensare fuori dagli schemi

 

Com’è questo pensare fuori dagli schemi? Facciamo qualche esempio andando oltre oceano. Zume Pizza” in California si avvale di un team sia di robot (si hai letto bene) e umani per produrre e consegnare le pizze verso i loro clienti (guardate il video).

Quello che non ha è un negozio fisico, che sembra quasi una blasfemia per una pizzeria, che da centinaia di anni, ci ha abituati ad un luogo fisico dove poter andare a ritirare la nostra pizza da asporto o fermarci a degustarla in compagnia. Secondo la co-fondatrice Julia Collins, “la nostra presenza sul web e sui dispositivi mobile è al centro di come ci connettiamo con i clienti in ogni modo“.

Grazie al digitale, è possibile avviare un’attività senza enormi costi di produzione, immobiliari e di marketing, quindi con meno sforzo.

 

 

Altro caso è quello di Strider Sports che usando una strategia di marketing digitale, ha venduto quasi 1,9 milioni di biciclette in 75 paesi.

E non deve coinvolgere robot o stravolgere un intero settore. Dopo aver costruito una serie di biciclette personalizzate per il suo giovane figlio, Ryan McFarland ha messo su Strider Sports a Rapid City, nel Sud Dakota, in modo che potesse fare la stessa cosa per gli altri bambini.

Utilizzando una strategia di marketing digitale, l’azienda ha venduto quasi 1,9 milioni di biciclette in 75 paesi. “Internet è davvero il luogo privilegiato per gestire un’impresa nel mondo di oggi”, ha affermato. La bellezza di Internet è che, anche dalle località più remote, puoi comunque essere connesso al mondo intero e avere una presenza online.”

 

Abbraccia il video online

 

Alcune aziende non hanno il budget per fare pubblicità televisiva tradizionale o grandi campagne su internet. Altri potrebbero ritenere di non avere un prodotto che si presta a pubblicità o servizi che possono essere spiegati in 30 secondi o in un minuto (sbagliato). Ma le aziende di tutto il paese stanno scoprendo che non c’è motivo di demonizzare del tutto il video.

“YouTube è l’eroe non celebrato della nostra attività”, afferma Grant Longenbaugh, direttore marketing di Janus Motorcycles , con sede a Goshen, nell’Indiana.

Il video consente ai clienti interessati di seguire ogni fase del viaggio di una moto Janus, dalla progettazione, alla prototipazione, alla produzione, il che è importante per un produttore di motociclette che vende direttamente ai consumatori piuttosto che attraverso una rete di concessionari. Permette inoltre alla compagnia di raccontare la propria storia . “È una parte sostanziale di come le persone ci conoscono, provano un livello di conforto con noi e si affidano a noi per fare le loro moto.”

 

 

Per Sweeten , una società con sede a New York che mette in contatto i proprietari di case con gli appaltatori per ristrutturazioni domestiche, il video consente loro di “mostrare ai clienti che sono veri esperti e che si preoccupano profondamente di rendere felici i loro proprietari di case e appaltatori generali”, ha detto il fondatore Jean Brownhill.

Anche se non hai una storia avvincente, il video può essere utilizzato per il servizio clienti. Clickstop , produttore e rivenditore multimarca di Urbana, Iowa, vende articoli come cinghie a cricchetto, forniture per l’organizzazione, prodotti per l’edilizia e altri articoli speciali. La maggior parte dei marchi ha i propri canali YouTube per fornire ai clienti contenuti utili, come video di istruzioni e recensioni di prodotti.

 

Unisci la strategia di marketing digitale con i dati

 

Clickstop fa qualcos’altro che le piccole e medie imprese possono ora fare grazie al digitaleUtilizza gli strumenti di analisi per capire in che modo le modifiche ai loro siti Web, pagine web e alle campagne pubblicitarie influiscono sul rendimento online. “Oltre il 90% del nostro budget di marketing è destinato al digitale, quindi queste informazioni sono molto importanti”, afferma Tim Guenther, fondatore e CEO dell’azienda.

Tali informazioni non sono solo per le startup. Langston’s Western Wear di Oklahoma City è stata fondata nel 1913. Brian Barber, il suo vice presidente dell’e-commerce, utilizza Google Analytics per ottimizzare il sito Web dell’azienda, migliorare continuamente le campagne di marketing e mantenere un vantaggio competitivo. “È una sorta di gioco per trovare le nostre opportunità in angoli e fessure”, ha spiegato. “Prendi Google Analytics e aggiungi un po ‘di intuizione, e le cose iniziano a diventare un po’ più chiare.”

In altre parole, ha applicato un po ‘di creatività anche alla sua analisi. È un bel promemoria per applicare il pensiero creativo attraverso la tua organizzazione, non importa quanto grande o piccola, giovane o vecchia possa essere.

 

New call-to-action

 


 

 

Scopri con i nostri e-book se la tua strategia aziendale online è ottimizzata.

New call-to-action