Blog

6 suggerimenti definitivi per il tuo piano di marketing aziendale

 

Cercare “consigli di marketing aziendale” su Google è come cercare una citazione sul #MondayMotivation da pubblicare su Instagram … ce ne sono così tanti e tutti pensano che siano i migliori.

Se ci pensi, però, trovare il “migliore” consiglio di marketing è relativo – al tuo pubblico, alle risorse e agli obiettivi di marketing. Ciò che funziona per un’azienda potrebbe non funzionare per un’altra.

La stessa cosa vale per le citazioni del #MondayMotivation ed è per questo che ce ne sono così tante tra cui scegliere. Siamo tutti diversi e siamo tutti motivati ​​da cose diverse. E questa è una buona cosa.

Ma come puoi, come azienda, consolidare queste differenze e trovare una nuova pratica o processo che funzioni per te, il tuo pubblico e il tuo prodotto o servizio in grado di soddisfare poi gli obiettivi aziendali? Bene, tu sperimenti. Provi cose nuove. Impari dagli esperti e da quelli che ci hanno preceduto.

Ecco perché abbiamo creato questa “lista definitiva”, che poi definitiva si fa per dire, per aiutarti o meglio implementare nel tuo piano di marketing aziendale.

Abbiamo contattato un gruppo di relatori esperti di Inbound Marketing e abbiamo chiesto loro di condividere il loro miglior consiglio di marketing.

Alcune risposte hanno a che fare con il loro lavoro personale, altre sono rilevanti per la società di cui sono distinte, e alcune sono solo prospettive fresche e nuove strategie di marketing provate e vere.

La parte migliore di questa lista? Diversità – in termini di risposte e persone che hanno dato loro. Ci sono molte cose interessanti nelle risposte qui sotto, quindi dedica il tuo tempo a leggere e prendere alcune note lungo la lettura.

Non sai mai cosa imparerai o cosa magari sia sfuggita alla tua strategia di marketing.

 

1. Priorità al tuo pubblico in target

 

“Il modo migliore per far arrivare le cose è mettere il pubblico al centro. Le cose che vogliamo dire al nostro pubblico e il modo in cui vogliamo raggiungerle, potrebbero non essere le stesse cose o il modo in cui vogliono essere raggiunte.

Ad esempio è meglio se iniziamo con le esigenze, le preferenze e le domande del nostro pubblico, e costruiamo i nostri punti di forza del piano di content marketing intorno a questo, probabilmente otterremo un successo molto maggiore e vedremo risultati migliori! ”

– Melanie Deziel, Keynote Speaker e fondatrice di StoryFuel

 

2. Marketing aziendale su LinkedIn

 

“Smetti di scrivere in terza persona quando si tratta del riepilogo di LinkedIn (o della tua azienda). Il tuo sommario non è una biografia noiosa; è la tua introduzione alla persona che visualizza il tuo profilo, è una stretta di mano.

Rendetelo caldo, personale e non abbiate paura di mettere in luce la la vostra personalità. È la tua prima impressione: rendila duratura! ”

– Michaela Alexis, esperta pubbliche relazioni su LinkedIn Personal Branding, Michaela Alexis

 

3. + Valore alla fiducia dei clienti

 

“Definisco le vendite come una transazione significativa tra due esseri umani, quindi prima di chiedere qualsiasi cosa, la fiducia di un cliente deve essere guadagnata. I brand devono creare storie che siano in linea con i valori della propria organizzazione e quindi comunicare tali valori ai propri clienti.

Ciò porta ad una maggiore fiducia che poi si traduce in sostenitori del marchio. Guarda la passione dei fan di Beyoncé o dei piloti di Harley Davidson: questi marchi hanno creato un’identità che fa sentire le persone come se avessero aggiunto valore “.

– Amanda Slavin, CEO e fondatrice di CatalystCreativ

 

4. Creazione di messaggi di marketing memorabili

 

“Molti aziende aspirano a creare messaggi memorabili. Creare qualcosa di diverso aumenta la probabilità che sia ricordato meglio e a lungo. Per creare messaggi distinti e memorabili, innanzitutto individuare le somiglianza nel proprio settore.

Hai bisogno di alcune somiglianze affinché il cervello possa rilevare il carattere distintivo. Secondo, assicurati che il tuo messaggio distinto si adatti ai modelli mentali conosciuti e poi esegui il gioco. Ritornando all’esempio della colazione, “avere un serpente per colazione” sarebbe troppo provocatorio e non si adatterebbe ai modelli mentali esistenti.

Cambia la domanda “Come creo un messaggio distinto?” A “Come posso distorcere un modello mentale esistente?” Per aumentare le possibilità di diventare memorabile. ”

– Carmen Simon, neuroscienziata cognitiva, autore e fondatrice di Memzy

 

5. Utilizzo di eventi per distinguere la tua attività

 

“Nel 2019, le aziende useranno nelle proprie strategie di marketing, gli eventi. Saranno vere e proprie esperienze umane saranno come le aziende scelgono di differenziarsi, specialmente quelle che non possono farlo attraverso le tecnologie.

La chiave per qualsiasi strategia di grande evento è molto semplice: identifica la memoria con cui desideri che i partecipanti se ne vadano e lavori all’indietro. “

– Kenny Nguyen, CEO di ThreeSixtyEight

 

6. Creazione di una strategia di doppio contenuto

 

“Tutto il consumo di contenuti è guidato da due fattori: ricerca attiva e scoperta passiva. La ricerca avviene su canali come Google, YouTube e ricerche di mercato. La scoperta è guidata dal passaparola, dagli algoritmi dei social network e dalla copertura dei media.

Prendi in considerazione di suddividere la tua strategia per i contenuti in due: sviluppare una strategia che ottimizzi tutti gli algoritmi di ricerca (non solo Google) e uno orientato verso algoritmi dei social media e canali basati sugli influencer come Instaram. YouTube è un canale affascinante in quanto è il secondo motore di ricerca più grande al mondo.

 

 

New call-to-action

 

 

Scopri con i nostri e-book se la tua strategia di marketing aziendale online è ottimizzata.

New call-to-action