Sito web di qualità? Il nostro punto di vista. - Improove

Blog

Sito web di qualità? Come deve essere

 

In un mercato web sempre più saturo e competitivo, riuscire a riconoscere un buon lavoro che porti a risultati sul medio e lungo periodo non sempre è facile. Nonostante le informazioni viaggino veloci grazie alla larga diffusione delle tecnologie in un mercato sempre più prosumer e informato, sull’argomento realizzazione siti web c’è ancora parecchia strada da fare.

Quando si parla di realizzare un sito il committente stesso dovrebbe chiedersi innanzitutto perché vuole un sito web, cosa pensa di ottenere con esso, l’uso che ne farà. Se lo scopo è quello della mera presenza online, è meglio che abbandoni presto l’idea, in modo da investire quel budget su altri aspetti. La rete è piena di esempi di siti web aziendali completamente abbandonati e mai aggiornati, non ottimizzati, senza risposta ai messaggi degli utenti e (cosa peggiore di tutte) difficili da capire ed utilizzare per i visitatori.

Sito web di qualità? Da dove partire

 

In fase di briefing con il cliente andrebbe pianificata l’attività strategica che il sito dovrebbe seguire. Non si tratta solo di colori, immagini, pulsanti, ecc, ma di un vero e proprio piano che nel tempo porti ad un obiettivo ben preciso, come l’acquisizione di nuovi clienti/mercati o anche la sola brand awareness.

Un viaggio che parte dallo studio del comportamento dei propri competitor e dall’analisi di eventuali punti di debolezza, al fine di capire i possibili scenari in cui loro non sono presenti. Il vostro sito deve essere pensato per attrarre la vostra nicchia di mercato, non le visite veloci che portano ad un abbandono rapido del sito: in poche parole attrarre traffico di qualità, che viene individuato prima ancora della realizzazione del sito mediante un’accurata analisi.

Sito web di qualità? Fatti trovare

 

Una delle parti più interessanti e che sempre più viene tralasciata è l’aspetto della SEO (Search Engine Optimization), ovvero tutte quelle attività volte a migliorare il posizionamento su Google e altri motori di ricerca. La maggior parte delle aziende, purtroppo, preferisce accantonarla come se questa pratica non fosse importante. Se la pensate veramente così è meglio che destiniate il vostro budget ad altri aspetti. Avere un sito non indicizzato (strutturato in modo che venga acquisito ed interpretato in maniera non corretta dai motori di ricerca) o realizzato con qualche penalizzazione non voluta e con contenuti non di qualità non serve a nulla, l’ennesima goccia d’acqua in un oceano che mai nessuno noterà!

Altro aspetto da non sottovalutare è proprio quello di monitorare costantemente il sito con uno strumento di analisi che vi dica come si stanno comportando e cosa fanno gli utenti sul vostro sito. In molti alla domanda: “come si comportano le persone che visitano il tuo sito?” non sanno rispondere, non sanno quali siano le pagine più visitate, il tempo di visita, da dove provengono le visite, se sono organiche, dirette, avvengono tramite link referral o tramite social, ecc. Niente di più sbagliato! Questo è uno degli aspetti più importanti da considerare se si vuole avere successo online. Ripetiamolo insieme: Non basta essere online, bisogna anche sapere come farsi trovare!

 

Sito web di qualità? Il blog aziendale

 

Il progetto di realizzazione di un sito web dovrebbe prevedere una sezione strategica e molto importante che può portare ad ottenere innumerevoli benefici in termini di visibilità ed engagement: il blog. In molti accantonano questa opportunità, nascondendosi dietro la scusa di non aver nulla da scrivere, dire o raccontare, o ancora “tempo da perdere”. Una cosa è vera, un blog aziendale porta via tempo e risorse e la redazione di un articolo non è certo cosa facile, ma ecco una semplice domanda che vi farà riflettere:

 Molti pensano ad un sito web come una grande opportunità, eppure si rifiutano di scrivere articoli per il loro blog, che aiutino i loro stessi clienti a capire ed apprezzare il loro prodotto/articolo/servizio in maniera più approfondita. Perché mai un potenziale cliente dovrebbe scegliere voi se non volete raccontare loro chi siete, cosa vendete, come lo realizzate o peggio non avete niente da dire? Se pensate di farla franca grazie alla guerra dei prezzi… Buona fortuna! Il prezzo è solo uno degli ultimi aspetti che le persone prendono in considerazione. Il blog diventerà il centro della vostra attività, il motore che spingerà qualsiasi vostra attività, promozione ed iniziativa, il luogo di ritrovo in cui i vostri clienti potranno scoprirvi, conoscervi ed avere notizie dirette da parte vostra. Tenetelo bene a mente!

Sito web di qualità? aspetti chiave da ricordare

  • Perché farlo? A cosa mi serve il sito?
  • Posso dedicargli del tempo? Mi serve un’agenzia?
  • Strategia, Seo, Sem, Brand Awareness, ecc.
  • Traffico di qualità
  • Contenuti di qualità
  • Usabilità lato utente
  • Blog
  • Velocità di caricamento
  • Ottimizzazione mobile
  • Analisi e monitoraggio
  • Report andamento
  • Obiettivi misurabili nel tempo
  • Collegamenti social
  • Ottimizzazione immagini

Altri aspetti molto importanti da tenere in considerazione sono la user experience, ossia la semplicità di utilizzo del sito, la velocità di caricamento (meglio evitare hosting a basso costo, che in cambio offrono solo un pessimo servizio) e soprattutto il suo dover essere necessariamente mobile-ready, in un mercato quasi tutto mobile in cui tutti navighiamo prettamente da smartphone e ben poco da desktop.

Alla fine di tutto, questo è solo un piccolo articolo che vi fa capire quanto lavoro c’è dietro un sito web ben fatto e solo alcuni dei parametri per una buona riuscita. Se volete saperne di più, avete un progetto da realizzare o volete anche una semplice analisi del vostro attuale sito potete contattarci e saremo lieti di aiutarvi. Non dimenticate di seguirci anche sulla nostra pagina facebook. Alla prossima!