Get In Touch
Milano - Pescara
Phone: +39 085 911 8991
Work Inquiries
candidature@impoorve.it
© 2021, Improove
P.iva 02507250690 REA CH-184123

Tutti i numeri dell’e-commerce in Italia e nel mondo

Come sono cambiate le abitudini di acquisto in Italia e nel resto del mondo nell’ultimo anno? Quali tendenze hanno subito un’accelerazione a seguito della pandemia da Coronavirus? E soprattutto, sono destinate a durare?

Per trovare risposta a queste e molte altre domande, Magento Commerce, una piattaforma che offre innumerevoli servizi per la gestione delle vendite e analisi online, ha effettuato un sondaggio coinvolgendo 7.046 consumatori di 13 paesi, appartenenti a diverse fasce di età.

Uno sguardo sull’Italia

Il 2020 è stato un anno senza precedenti. L’aumento vertiginoso degli acquisti online ha generato una categoria di consumatori più esperti e consapevoli. Le risposte degli italiani si sono rivelate fondamentali per capire innumerevoli aspetti: quali funzioni di un sito e-commerce spingono il consumatore a spendere di più e a diventare cliente fedele, qual è l’approccio in termini di impatto ambientale, protezione dei dati e molto altro.

  • Il 40%: ha dichiarato di sentirsi generalmente più a proprio agio con l’e-commerce
  • Il 47%: acquista più spesso online di prima. Soprattutto i giovani tra i 18 e i 24 anni (62%)
  • L’88%: negli ultimi 3 mesi ha comprato più volte cibo, fiori, vestiti, forniture o libri
  • Il 51%: dice di essere più dipendente dallo shopping online rispetto a 12 mesi fa
Tutti i numeri dell’e-commerce in Italia e nel mondo

fonte: Adobe Magento Commerce

E-commerce + smartphone = un duo vincente!

Sempre più spesso i consumatori italiani concludono i propri acquisti direttamente dai loro smartphone e tablet. Un fenomeno in forte crescita che ha indotto gli esperti di marketing a coniare il termine Mobile Commerce, o meglio M-commerce. La connessione a Internet disponibile in ogni momento e in ogni luogo, la condivisione delle esperienze, la virtualità che aumenta l’interazione col cliente, sono fattori che hanno indotto i grandi player del settore tecnologico a riservare un ruolo di primo piano ai dispositivi mobili.

Il 58% degli italiani ha dichiarato di utilizzare regolarmente lo smartphone per fare acquisti online. Tra loro il 71% ha tra i 18 e i 24 anni, mentre il 68% oscilla tra i 25 e i 39 anni.

Tutti i numeri dell’e-commerce in Italia e nel mondo

fonte: Adobe Magento Commerce

Top 5. Cosa conta davvero?

Navigare online può dare all’acquirente la sensazione di perdersi in un grande oceano e di non riuscire a tenere tutto sotto controllo. Per l’89% degli Italiani ciò che conta di più è la sicurezza dei dati personali. La stessa percentuale di consumatori invece preferisce concentrare la propria ricerca sui prezzi più abbordabili dei prodotti. Al terzo posto (85%) ci sono gli italiani che si aspettano un’esperienza di acquisto digitale fluida, mentre l’84% confida nella disponibilità dei prodotti. Infine per l’80% dei consumatori è fondamentale il caricamento rapido delle pagine.

Tutti i numeri dell’e-commerce in Italia e nel mondo

fonte: Adobe Magento Commerce

Design & Ergonomia

Alla domanda su cosa deve avere un sito e-commerce ideale, le risposte dei consumatori sono state molto chiare e precise: identificare facilmente sconti e offerte (60%); visualizzare immediatamente i prezzi dei prodotti (57%); trovare rapidamente tutte le informazioni sull’articolo che si vuole acquistare (56%).

La tecnologia al servizio dell’esperienza d’acquisto

Rendere le operazioni più efficienti permette a chi gestisce un commercio elettronico di ottimizzare i processi di vendita: un sito ben gestito sicuramente invoglierà il cliente a tornare su quella piattaforma dove, per una serie di accorgimenti, si è sentito a proprio agio. La tecnologia è un valido aiuto in questo senso. 1/4 di coloro che hanno partecipato al sondaggio considera che la presenza di una chatbot o di un’assistente personale basato sull’intelligenza artificiale sia una risorsa per un sito e-commerce. Il 33% apprezza l’uso del tour virtuale per replicare l’esperienza in negozio; mentre il 39% è favorevole al fatto che un sito dia suggerimenti in base alle loro informazioni personali (taglia, colore preferito ecc)

Tutti i numeri dell’e-commerce in Italia e nel mondo

fonte: Adobe Magento Commerce

Verso uno shopping online più responsabile

Anche per quanto riguarda lo shopping responsabile, tema sempre più spesso dibattuto, gli italiani hanno espresso la loro. Il 77% dei consumatori da importanza alla politica ambientale della marca, mentre il 42% è più disponibile all’acquisto se il venditore si impegna apertamente a ridurre le emissioni di CO2 (produzione, trasporto ecc)

Un aggiornamento sull’e-commerce globale

Le vendite dell’e-commerce al dettaglio sono cresciute nel 2020 del 27,6% in tutto il mondo, per un totale di 4,280 trilioni di dollari. Tutte le nazioni prese in considerazione dal sondaggio effettuato hanno chiuso l’anno con una crescita delle vendite online a due cifre. Il primo posto è occupato dall’America Latina (36,7%). Sorprendente il dato dell’Argentina, il cui e-commerce nazionale è arrivato al 79%, una cifra a cui si è avvicinata solo Singapore (71,1%).

Tuttavia, secondo gli esperti di Magento Commerce, il fenomeno è destinato a rallentare nel corso del 2021, nonostante l’entusiasmo dei consumatori per il mondo digitale. La previsione è che l’e-commerce scenderà al 14,3% nel corso dell’anno, un calo che coinciderà con la ripresa dello shopping nei negozi fisici.

L’analisi inoltre conferma la Cina come prima nazione al mondo per acquirenti digitali: sono 792,5 milioni (33,3% del totale globale); il paese produrrà 2,779 trilioni di dollari in vendite e-commerce (56,8% del totale globale); e diventerà il primo paese nella storia a trattare più della metà delle sue vendite al dettaglio in modalità digitale (il 52,1% del suo commercio sarà online).

 

Author avatar
Sabrina di Improove
Laurea in Mediazione linguistica e comunicazione interculturale, ho lavorato come giornalista a Roma prima di partire per il Medio Oriente. Dai paesi oggetto della mia indagine, ho pubblicato reportage di politica, cultura e costume per le principali testate italiane. Sono appassionata di letteratura.

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend